Un duo intriso di soavi melodie

Domani, a San Ginesio, Monica Micheli all'arpa e Federico Bracalente al violoncello eseguiranno arie di Händel, Bach, Fauré e Saint-Saëns. Un concerto ricco di poeticità e lirismo, sostenuto dall'associazione Selìfa e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo.

Un duo intriso di soavi melodie

Un duo intriso di soavi melodie

Il secondo appuntamento dell’edizione 2023 di "Metamorfosi Festival - Incontri di musica da camera per San Ginesio", organizzato dall’associazione Selìfa, è programmato per domani alle ore 17 all’auditorium di Sant’Agostino con l’atteso concerto che vedrà come protagonisti Monica Micheli all’arpa e Federico Bracalente al violoncello.

La Micheli, diplomatasi al Conservatorio "G. Rossini" di Pesaro e successivamente perfezionatasi al Conservatorio "B. Maderna" di Cesena, vanta un curriculum professionale di rilievo sia come solista che in numerose formazioni cameristiche e orchestre. Bracalente vanta prestigiose incisioni effettuate con rinomati musicisti come il clavicembalista Nicola Procaccini e il bandoneonista Daniele Di Bonaventura.

Domani i due eseguiranno per gli spettatori arie tra le più note di Georg Friedrich Händel, Johann Sebastian Bach, Gabriel Fauré e Camille Saint-Saëns. I due artisti marchigiani, arpista e violoncellista, daranno vita a un repertorio "intriso di poeticità e lirismo". "Metamorfosi Festival - Incontri di musica da camera" è sostenuto dall’associazione Selìfa, con cui collabora sin dagli inizi alla costruzione della manifestazione, e da quest’anno anche dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo.