Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

"Una nuova casa di riposo all’ex mattatoio"

Il candidato a sindaco Scipioni ha consegnato il programma ai cittadini. "Tra i progetti l’attivazione di centri antiviolenza e taxi sociali"

diego pierluigi
Cronaca
Il candidato a sindaco Sandro Scipioni, alla guida delle civiche «Corridonia Rinasce» e «Noi Cittadini»
Il candidato a sindaco Sandro Scipioni, alla guida delle civiche «Corridonia Rinasce» e «Noi Cittadini»
Il candidato a sindaco Sandro Scipioni, alla guida delle civiche «Corridonia Rinasce» e «Noi Cittadini»

di Diego Pierluigi

"Dodici punti per rilanciare Corridonia". È già definita la strategia del candidato sindaco Sandro Scipioni, alla guida delle civiche ‘Corridonia Rinasce’ e ‘Noi Cittadini’ che nel corso della Festa dei lavoratori alla zona industriale, ha consegnato ai cittadini, e firmato, il suo programma elettorale.

Scipioni, da dove inizia la sua visione di città?

"Nei primi quindici giorni nomineremo un comitato provvisorio per far rinascere la Pro Loco, poi le consulte di quartiere entro l’estate. Creazione di un ufficio itinerante nelle frazioni per recepimento e rilascio documenti alla cittadinanza, infine costituzione di un ufficio interno con a capo il sindaco per il Pnrr e fondi sociali europei. Riprenderemo in mano vecchi progetti non realizzati come il ponte sul fiume Chienti di collegamento tra San Claudio, zona industriale e centro".

Politiche sociali e sanitarie, come si svilupperanno?

"Il nostro intento, nei primi cento giorni dopo un’attenta valutazione globale sarà mettere in cantiere una nuova casa di riposo all’ex mattatoio e co-housing (residenze autonome) all’interno dello stesso edificio. Attivazione di centri antiviolenza con psicologi e assistenti sociali, taxi sociali, potenziamento dell’assistenza scolastica alle fragilità e disabilità e messa in atto di un programma a lungo termine per l’assistenza domiciliare sia sociale che sanitaria con l’apporto del volontariato sociale e cooperativistico entro l’anno. Realizzazione di collegamenti con bus navetta dalle frazioni al centro tramite uno studio progettuale che contempli l’intero processo dei trasporti pubblici e privati" Per le scuole?

"Possiamo intervenire senza che la giunta uscente ci abbia legato le mani con le sue decisioni non condivise con la popolazione in questo modo: nuova sede Ipsia nella zona industriale tramite accordo con la Provincia, e una volta raggiunto, costruire le nuove scuole comunali all’ex Ipsia. Se non fosse possibile, abbiamo già individuato un’area nelle adiacenze del centro storico ma faremo di tutto pur di farle rimanere all’interno del centro. Creazione di spazi per palestre e mense a San Claudio e Martiri. Per lo sport una delle prime iniziative sarà trasformare l’ippodromo Martini in un centro d’eccellenza per ippica e atletica".

A che punto è la composizione delle liste?

"Sono chiuse da dieci giorni. Siamo un bel gruppo composto da esperienze politiche e nuove figure interessate a contribuire per il bene della città. Vorrei inoltre chiarire che nelle mie liste non ci sono partiti, ma persone che hanno avuto o hanno esperienze di partito, non hanno rinnovato la tessera o si sono autosospesi, tutti si sono candidati da persone libere e indipendenti".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?