"Un’estate particolare e un calendario diverso – ha detto l’assessore Maika Gabellieri presentando Civitanova Estate 2020 –. Nell’anno dell’incertezza, Civitanova si è dimostrata pronta ed è stata la prima città nelle Marche a ripartire e tra le prime a livello nazionale. Iniziando anche dalla cultura, uno dei settori più penalizzati assieme a quello turistico". Il fulcro degli appuntamenti sarà il Varco sul Mare. "Abbiamo fatto vari sopralluoghi – ha aggiunto Gilberto Santini, dell’Amat – e notato che il luogo migliore per gli spettacoli dal vivo è il grande spazio del Varco sul Mare. I posti, seguendo le normative, devono essere assegnati e occorre evitare ogni occasione di assembramento: per questo si creerà un vero teatro con delle pareti per delimitare l’area alte due metri e mezzo. Non semplici transenne, che non garantiscono una giusta protezione. Grazie alla vastità dell’area, potremo ricavare circa 500 posti ampiamente distanziati, con palco fronte mare e ingresso lato lungomare sud. Sarà un esperimento, un vero e proprio palcoscenico all’aperto. Saranno garantite tutte le condizioni di sicurezza, e faremo anche di più". Da ieri si sta provvedendo ad allestire questa struttura, che poi resterà in piedi fino al 29 agosto per essere utilizzata per i vari appuntamenti in programma. "Il Varco – ha concluso la Gabellieri – è un brand della nostra città e abbiamo voluto far confluire qui tutti gli spettacoli".