Via alla sostituzione dei contatori con apparecchi a tecnologia smart

Dea, società del Gruppo Astea, sta sostituendo 30.000 contatori elettrici con nuovi apparecchi tecnologici di seconda generazione, che forniscono informazioni sui consumi in tempo reale. Entro il 2025 sarà conclusa l'intera campagna di sostituzione.

La Distribuzione Elettrica Adriatica, società del Gruppo Astea, sta procedendo alla sostituzione dei vecchi contatori elettrici con nuovi apparecchi con tecnologia smart per le utenze a bassa tensione, come quelle domestiche, artigianali, commerciali e piccoli siti produttivi che si trovano nei territori di Osimo, Recanati e Polverigi. In totale Dea (Distribuzione Elettrica Adriatica), società del Gruppo Astea, sta per sostituire 30.000 vecchi contatori ed entro il 2025 sarà conclusa l’intera campagna di sostituzione. Per Recanati nei due quartieri, le Grazie e Castelnuovo sono 1.160 i nuovi contatori, in Contrada San Francesco e Castelnuovo 107. Dea informerà ogni utente sui giorni di sostituzione del vecchio contatore di prima generazione anche se non sarà necessaria la presenza dell’intestatario dell’utenza in quanto non verrà modificato alcun contratto di distribuzione e l’intera operazione sarà a cura e spese di Dea. I contatori 2G sono strumentazioni tecnologiche di seconda generazione con i quali la lettura dei consumi avviene con frequenza non mensile ma giornaliera, registrandoli ogni 15 minuti, e che consentono la gestione da remoto e il monitoraggio in tempo reale del consumo di energia elettrica e della potenza effettiva assorbita dagli apparecchi collegati alla rete elettrica. Il contatore 2G mette a disposizione un’ampia gamma di informazioni sulla fornitura per aiutare gli utenti finali a controllare e gestire meglio i propri consumi.