Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
16 lug 2022

Siccità Macerata: "Sos acqua, il Parco dei Sibillini non ci aiuta"

Il direttore dell’Aato Principi: ne ha in abbondanza, ma non consente i prelievi. Lo spettro dei razionamenti: campagna contro gli sprechi

16 lug 2022
paola pagnanelli
Economia
Da sinistra Fulvio Riccio, Massimo Principi e Daniele Nardi
Da sinistra Fulvio Riccio, Massimo Principi e Daniele Nardi
Da sinistra Fulvio Riccio, Massimo Principi e Daniele Nardi
Da sinistra Fulvio Riccio, Massimo Principi e Daniele Nardi

Macerata, 16 luglio 2022 - Una campagna di sensibilizzazione contro gli sprechi di acqua. "Se le cose non cambiano, rischiamo di doverla razionalizzare", annuncia Massimo Principi, direttore dell’Aato3, che però non si limita a un invito all’educazione, ma apre anche un fronte politico con il Parco dei Sibillini e il Consorzio di bonifica, "perché tutti devono collaborare nella gestione di questa risorsa: non possiamo arrivare a litigarci l’acqua fra territori o utilizzi". A fare il quadro è stato l’ingegnere Daniele Nardi: "Le precipitazioni si sono ridotte ovunque. Le temperature di giugno sono state le più alte dal 1800, e quelle di maggio e giugno sono al secondo posto dopo quelle del 2003. La pioggia accumulata negli ultimi due anni è molto inferiore alla media di 50 o 70 anni fa, quindi la ricarica delle falde è molto minore. In più ci sono state ondate di calore più frequenti e più durature. Alla luce di questo, dobbiamo attivare misure immediate con effetti a medio-lungo termine per rendere il sistema che porta l’acqua nelle case più flessibile, con diverse fonti di approvvigionamento e reti connesse per sopperire alle eventuali carenze dell’una o dell’altra. È il progetto Anello dei Sibillini, riguarda il centro sud delle Marche, dall’acquedotto del Nera e Castreccioni fino all’Ascolano". Ma nuove reti e lotta agli sprechi non bastano da soli. "Chiediamo ai cittadini un sacrificio, dopo le difficoltà passate – ha spiegato il direttore Principi –. La campagna contro gli sprechi può sembrare banale, ma è importante fare attenzione. Detto questo, il progetto per le reti si chiama Anello dei Sibillini, ma l’acqua non proverrà dai Sibillini, perché il Parco con ostracismo e chiusura totali ci ostacola nel prelievo di una risorsa che ha in abbondanza, sebbene prenderne di più non causerebbe alcun danno. Lo stesso il Consorzio ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?