Elezioni, Bernardini rieletta sindaca di Ussita
Elezioni, Bernardini rieletta sindaca di Ussita

Ussita (Macerata), 22 settembre 2020 - Plebiscito a Ussita per Silvia Bernardini, che aveva già guidato il Comune dal 1995 al 2004, incluso quindi anche il periodo del terremoto del ‘97. Con 169 voti, ovvero il 64,26%, la sua lista «Progetto Ussita» trionfa con largo scarto sugli avversari: l’ex assessore (dal 2004 al 2014 nell’era Morosi) Monica Pierdomenico con «Noi Ussita, Ussita per tutti» ha preso 49 voti (18,63%), quasi a pari merito con Guido Rossi di «Ussita 2020»; il colonnello dei granatieri in pensione, ex sindaco di Cerveteri (Roma) e consigliere di minoranza durante il mandato di Vincenzo Marini Marini, ha ricevuto infatti 45 voti (17,11%).

Per approfondire Il voto negli altri Comuni delle MarcheI risultati delle elezioni regionali - L'esito del referendum

A Ussita nel post-sisma due sindaci avevano dato le dimissioni: Marco Rinaldi nel 2017 e Vincenzo Marini Marini l’anno scorso, per cui era stato necessario l’arrivo di due commissari prefettizi, Mauro Passerotti prima e Giuseppe Fraticelli poi, per governare il paese. La corsa a tre di questa tornata elettorale è stata molto sentita, con una percentuale di votanti dell’82,97%.

La Bernardini è una mamma di 52 anni, dipendente della Protezione civile. Ha lasciato l’assessorato a Narni (Terni) per scendere in campo di nuovo a Ussita. La sua lista è composta da Sandro Arcangeli Conti, Sante Basilli, Valentina Bravi, Paolo Del Brutto, Federica Grasselli, Martina Mitilloa, Roberto Napoleone, Alessio Pazzaglia, Samuele Pazzaglia, Otello Petrelli.