Anita Cerquetti

Montecosaro (Macerata), 11 ottobre 2014 - Il mondo della lirica in lutto: è morta a 83 anni Anita Cerquetti. Soffriva di problemi cardiaci. Si è spenta a causa dell'aggravarsi improvviso dei suoi problemi cardiaci, stamattina intorno alle 9.30, a Perugia, dove viveva insieme con la cugina. I funerali si svolgeranno lunedì a Fabriano (ore 16.30) nella chiesa di San Nicolò.

Nata nel 1931 a Montecosaro, ha cantato nei più importanti teatri del mondo facendo ovunque il pieno di applausi. Del resto la sua voce era unica e una tecnica sopraffina rendeva le sue performance dei momenti di poesia. A soli 29 anni ha deciso di abbandonare le scene e per la lirica è stata una grave perdita.

«Ma quei nove anni — ricordò in un'intervista al Carlino — li ho vissuti sempre a grande velocità e con intensità, del resto è una caratteristica di questa professione. Bisogna dedicarsi completamente alla musica e al canto ed è per questa ragione che essa lascia poco spazio». Il suo debutto avvenne a Spoleto nel 1951 e l’ultima recita è del 1960. Eppure la sua celebrità è rimasta inalterata nel tempo. Memorabili e difficilmente eguagliabili le sue interpretazioni nel Nabucco, in occasione del debutto alla Scala, e nell’Ernani al Maggio Musicale Fiorentino. Così il nome di Anita Cerquetti è al fianco di altre stelle del belcanto, come Maria Callas, Renata Tebaldi, Franco Corelli, Mario Del Monaco.

Un episodio, in particolare, lasciò il segno nella sua carriera: nel gennaio del 1958 sostituì la Callas nella seconda e terza recita di Norma, dopo l'abbandono clamoroso del soprano greco-americano successivamente al primo atto della rappresentazione inaugurale della stagione del Teatro dell'Opera di Roma, alla presenza del presidente della Repubblica Giovanni Gronchi. Decise di lasciare dopo la nascita della figlia Daniela: "Anni prima - raccontò - mi avevano detto che non avrei potuto avere figli e quando sono rimasta incinta ho preso quella decisione". Celebrata anche recentemente, Montecosaro le ha dedicato una manifestazione destinata ai giovani talenti della lirica, mentre quest'estate è stata celebrata in una serata allo Sferisterio.