Macerata, 8 aprile 2018 – Cala di puntata in puntata il rendimento di Cesare Bocci a ‘Ballando con le Stelle 2018’. Dopo aver stupito grazie alle prime esibizioni, l’attore maceratese non riesce più a scalare la classifica. Colpa di Alessandra Tripoli, secondo Selvaggia Lucarelli.

In effetti, durante il samba ballato sulle note di ‘Diavolo in me’, il vicecommissario Mimì resta un poco sullo sfondo, adombrato dall'esuberanza fisica ed estetica della compagna di avventura. Non per la presidente di giuria, però. “Il samba mi è piaciuto tantissimo – commenta Carolyn Smith -, molto energetico”. “È la prima volta nella storia di ‘Ballando’ che c’è un uomo che sa veramente guidare”. Più che un complimento, una laurea honoris causa.

BOCCI_29796575_134547

Ma gli altri giudici non sono altrettanto entusiasti, e i voti sono bassi. La somma fa 33, la classifica tecnica relega Bocci nei bassifondi. Il trend delle ultime settimane è negativo. “Colpa della ‘sora’ Tripoli – azzarda Selvaggia Lucarelli tra i fischi del pubblico -, forse (dice rivolgendosi alla maestra di ballo, ndr) dovresti fare meno e valorizzare un po’ di più lui, perché è un diamante”.

Ballando con le Stelle 2018, Cesare Bocci e la gomitata della Tripoli