Macerata, 10 marzo 2018 - Lo sciupafemmine della fortunatissima fiction Rai “Il commissario Montalbano” nei panni di Mimì Augello, da stasera verrà sciupato dalla sua partner, la professionista Alessandra Tripoli. Il maceratese Cesare Bocci è stato invitato da Milly Carlucci a Ballando con le stelle ed ha accettato di partecipare alla tredicesima edizione del talent show pur non nascondendo una certa paura.

Tutte le coppie, new entry tra i maestri

Come si sente a poche ora dal debutto su Rai Uno, in onda da stasera ogni sabato in prima serata?

“Bene anche se un po’ indolenzito; ho scoperto di avere muscoli di cui non conoscevo l’esistenza perché da qualche settimana mi fanno male”.

Cosa dicono in merito a questa nuova esperienza la sua compagna Daniela Spada e sua figlia?

“Sono divertite e curiose, io non sono un ballerino e, a parte in un’occasione, non ho mai dovuto farlo per mestiere. Stavolta è una cosa davvero impegnativa”.

Solitamente durante questo talent gli artisti dimagriscono svariati chili. Lei è già magro, sta seguendo una dieta ipercalorica?

“Sto mangiando molto è vero. Sto facendo una dieta ingrassante, mangio il doppio del solito e, malgrado questo, sono dimagrito di due chili per ora. Comunque ho un po’ di pancetta ma sicuramente questa attività mi aiuterà a superare a pieni voti la prova costume”.

La Sicilia de Il commissario Montalbano è diventata la sua seconda casa e ora sarà legato ancora di più a questa regione?

“Alessandra Tripoli, la mia insegnante, è siciliana e anche per questo motivo c’ è una grande intesa professionale. Lei sarà appoggiata da tutta la sua regione. Anche io conto di essere sostenuto in particolar modo dalla mia provincia, Macerata, e da tutte le Marche“.

E’ davvero così impegnativo il back stage e la preparazione?

“Avevo parlato con Kaspar (Capparoni che ha vinto l’ edizione del 2011 insieme alla sua insegnante Yulia Musikhina, ndr) che mi aveva raccontato come fosse impegnativo e divertente. Ci alleniamo almeno 5 ore al giorno ed è molto dura. Devo dire che, finora, ho trovato tutto molto più impegnativo e molto più divertente di quanto immaginassi e di quanto mi è stato descritto da chi ha vissuto questa esperienza durante le precedenti edizioni”.

Com’è l’ambiente?

“E’ un gruppo molto carino, sono tutti dei grandi professionisti, vedremo cosa accadrà quando saremo tutti sotto stress”.

Qualche settimana fa siamo  stati ospiti della sua cucina per la rubrica “la prova del Carlino” in cui ci ha dimostrato di essere un bravo cuoco con i suoi spaghetti cacio e pepe…

“Mi auguro di essere all’altezza anche in questa nuova prova!”.