Le allieve della 4x400 (foto Maurizio Iesari)
Le allieve della 4x400 (foto Maurizio Iesari)

Macerata, 16 maggio 2017 - Lo scorso fine settimana all’Helvia Recina hanno avuto luogo i campionati marchigiani giovanili di atletica leggera organizzati dall’Atletica Avis Macerata. Ben 719 atleti gareggianti hanno risposto all’appello e il folto pubblico ha potuto vedere all’opera i nuovi talenti della regione che fra poco più di un mese saranno a Rieti per i Campionati Italiani di categoria. La manifestazione era valida anche come prima fase dei campionati di società cadetti e allievi, maschi e femmine, e già le prime classifiche danno un’idea dei club che saranno i protagonisti della stagione.

Squadra compatta quella delle cadette dell’Avis che si aggiudica la prima fase con 10.119 punti davanti alla Sangiorgese a 9.354 e alla Sef Stamura Ancona a 9.003. Analizzando nel dettaglio le prestazioni delle atlete biancorosse nelle varie specialità troviamo: negli 80 metri si migliora Sofia Stollavagli con 10”98, con Anna Coppari e Giulia Benigni rispettivamente a 11”23 e 11”28. Bella accoppiata 300 – 1000, con crono interessanti, per Blanca Piccinini in 44”88 e 3’17”71 con Benigni e Giorgia Scoccia a 46”31 e 3’30”02;

Buona prestazione di Margherita Forconi nei 2000 in 7’33”89, all’esordio nella specialità e brava anche Nicole Akonchong sia negli 80 ostacoli, 13”00, che nel salto triplo dove ottiene in suo personale in 10.61, vincendo la gara. Nel salto con l’asta si mette in luce Marina Mozzoni che di migliora catapultandosi a m. 2,50; valide la prove di Arianna Micol Proietti sia nei 300 ostacoli della prima giornata, corsi in 47”87, che nel salto in lungo dove ottiene un buon secondo posto con 4,65 e positiva anche la prova di Angelica Nicole Ricca, nel getto del peso, con 8,43.

Metri 23,32 nel lancio del disco per Chiara Pistola, 21,20 per Chiara Marangoni nel giavellotto e una bella staffetta 4 x 100 chiude con 52”66 con la formazione Stollavagli, Benigni, Proietti e Akonchong. Anche le allieve chiudono le due giornate di gara con un punteggio interessante che vede al 1° posto l’Atletica Fabriano con punti 12.150, davanti alle avisine a punti 11.754, con la Stamura al terzo posto. Ma la classifica si modificherà nella seconda fase quando due big della squadra biancorossa Elisabetta Vandi, campionessa italiana dei 400 indoor, e Micol Zazzarini daranno il loro contributo a pieno. Nel dettagli infatti troviano la prima esprimere un gran risultato nei 400 corsi in 56”04, battendo la forte sambenedettese Emma Silvestri, così come la Zazzarini nei 100 ostacoli che vola oltre il personal best in 14”81. Le due non hanno fatto altre gare individuali per dare il meglio nelle staffette.

Vittorie e punti preziosi di Micaela Melatini e Alice Principi rispettivamente negli 800 e nei 1500 corsi in 2’24”43, personale per la prima, e in 5’01”13 la seconda che nella successiva prova dei m. 3000 si è espressa in 11’03”94; sempre nel mezzofondo valide prove nei 1500 metri di Melatini e Maria Cavalieri. Brava nell’alto Mara Marcic che si è migliorata in 1,55 sfiorando il minimo per i campionati italiani con Gaia Giustozzi anche lei in progresso. Sale anche Tathiana Bajocco nel salto con l’asta dove si migliora con 2,60 . Vince il salto triplo Sofia di Castri con 10,65 con una buona misura anche nel lungo, m. 4.97.

Nel lancio del giavellotto si difende Elisa Nunziante con m. 27,20 e punti importanti dalla marcia con la coppia vincente Giulia Miconi e Anastasia Giulioni rispettivamente in 28’40”12 e 28’42”17 nei 5 km. Le due staffette hanno tenuto botta con la formazione Di Castri, Alessandra Cicarè , Sara Annibali e Micol Zazzarini nella 4 x 100 e con la vittoria della 4 x 400 composta da Melatini, Cavalieri, Cicarè e Vandi in 4’15”14

La squadra allievi ha chiuso al terzo posto dietro le formazioni della Team Atletica Marche ed alla Collection San Benedetto ma ha espresso grandi individualità; su tutte Marco Ugoccioni un giovanissimo pesarese che ha vinto i 400 metri, ottenendo il pass per i Campionati Italiani di Rieti in 51”59, e doppiando i 200 metri nella seconda giornata di gare in 23”45. Generoso Matteo Coppari che si è fatto carico delle gare di 800 – 1500 e staffetta 4 x 400, tutte prove utili per il punteggio e Alessandro Romagnoli che dopo la gara dei 100 metri ha chiuso ottimamente le due staffette.

Per la categoria cadetti si dovrà attendere la seconda fase, perché importanti assenze, per varie ragioni, non hanno consentito di schierare la squadra al completo. Su tutti però è da segnalare la bella gara di Lorenzo Tasselli che nella gara dei 5 km di marcia con 27’23”06 si è migliorato di ben 3 minuti rispetto al 2016.