Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
1 giu 2022

Armellini: "Adesso è un’altra Rata È stata imboccata la strada giusta"

Il difensore sugli ultimi due turni: "Siamo concentrati su noi stessi, non ci faremo distrarre dai possibili risultati della leader"

1 giu 2022
Nicolò Armellini, difensore centrale della Maceratese (foto Calavita)
Nicolò Armellini, difensore centrale della Maceratese (foto Calavita)
Nicolò Armellini, difensore centrale della Maceratese (foto Calavita)
Nicolò Armellini, difensore centrale della Maceratese (foto Calavita)
Nicolò Armellini, difensore centrale della Maceratese (foto Calavita)
Nicolò Armellini, difensore centrale della Maceratese (foto Calavita)

"Nel rush finale la Maceratese pensa solo a se stessa senza farsi condizionare o distrarre dai possibili risultati del Chiesanuova". Il giovane difensore biancorosso Nicolò Armellini è concentrato sulla sfida di sabato in casa contro la Palmense e non pensa a cosa potrà fare il Chiesanuova a Trodica. "Noi – spiega il giocatore – affronteremo le ultime due partite di campionato con lo stesso atteggiamento di sempre, ci attendono due gare toste e ci presenteremo in campo molto concentrati e determinati". Ma è innegabile che il finale di stagione stia tenendo banco. "Noi andiamo avanti per la nostra strada. Mancano due gare alla fine e l’obiettivo è chiudere nella migliore posizione di classifica. Adesso pensiamo solo a fare bene contro la Palmense. Alla fine, se il Chiesanuova avrà terminato al primo posto gli faremo i complimenti e noi penseremo ai playoff arrivandoci nella migliore condizione. Magari adesso c’è da allungare il passo per evitare quantomeno di saltare il primo turno dei playoff".

Qualcosa è cambiato nella Maceratese: la squadra di Trillini ha infilato nove vittorie di fila che l’hanno proiettata a ridosso della leader Chiesanuova. "C’è una mentalità differente – spiega il giocatore – emersa prima della sfida con la Civitanovese". Armellini è soddisfatto della scelta fatta in estate di sposare il progetto della Maceratese. "Sono contento e per questa piazza così importante sono sceso anche di categoria. Faccio parte di una formazione dove mi sono trovato bene con qualsiasi componente. Però dobbiamo fare ancora un altro passo avanti che, magari, ci farà essere ancora più contenti".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?