Un’azione della Maceratese (Calavita)
Un’azione della Maceratese (Calavita)

Macerata, 5 marzo 2017 - È mancato solo il gol in una partita ricca di occasioni. Recrimina alla fine la Maceratese per non essere riuscita a concretizzare diverse opportunità contro il Gubbio.

Primo tempo ricco di spunti con le squadre che creano le premesse per il gol, su tutti il rigore assegnato agli ospiti. Maceratese subito pericolosa con Petrilli su azione di contropiede, gli ospiti rispondono con Piccinni che su errore della difesa manda di testa il pallone sulla traversa. E ancora, Petrilli e Turchetta creano lo scompiglio nella difesa. Al 20’ l’arbitro punisce l’intervento di De Grazia con il rigore, dal dischetto calcia Casiraghi con Forte bravo a respingere coi piedi. Il pericolo scuote la Maceratese che sfiora il vantaggio con Gattari che in due occasioni insidia la porta difesa da Volpe. Al 44’ occasione d’oro per Colombi che da ottima posizione calcia sul fondo.

Nella ripresa la Maceratese insidia la porta con Turchetta, Ventola e Colombi. Nel finale ci prova Allegretti (38’) sulla cui girata al volo compie l’ennesimo intervento miracolo di Volpe. Appena entrato in campo Franchini ha la palla del vantaggio, ma il centrocampista non inquadra lo specchio della porta da ottima posizione.

IL TABELLINO

MACERATESE (4-3-2-1): Forte; Marchetti, Gattari, Perna, Ventola; De Grazia, Quadri, Malaccari; Petrilli (25’ st Palmieri), Turchetta (43’ st Franchini); Colombi (35’ st Allegretti). A disp. Moscatelli, Gremizzi, Broli, Bondioli, Manna, Mestre, Bangoura, Ingretolli, Sabato. All. Giunti.

GUBBIO (4-3-3): Volpe; Kalombo (10’ st Marghi), Rinaldi, Piccinni, Zanchi; Croce, Romano, Giacomarro (20’ st Valagussa); Casiraghi (26’ st Ferri Marini), Candellone, Ferretti. A disp. Zandrini, Stefanelli, Petti, Conti, Bergamini, Otin Lafuente, Burzigotti, Lunetta, Tavernelli. All. Magi.

Arbitro: Meleleo di Casarano.