Macerata, 10 agosto 2014 - «Vado avanti da sola, ma cerco sempre nuovi soci». La presidente Maria Francesca Tardella ha preso in mano la situazione ed è passata alle vie di fatto. Via il socio Sandro Teloni, ma non è affatto tramontata l’ipotesi di un progetto che vede l’affiliazione alla Maceratese di altre realtà del territorio. «Socio? Finora non ha messo un soldo e non ha firmato nulla».

E pensare che poche settimane fa l’ingresso di Teloni era stato presentato in Comune con una conferenza stampa. «La Maceratese — aggiunge la Tardella — non può essere umiliata in questo modo e con lei i tifosi e i giocatori». Alla fine la Tardella ha preso le redini in mano dopo aver fiutato l’aria pesante che si stava creando attorno alla squadra e nella formazione. «Sono rimasta colpita — dice — dalla compattezza dello staff dirigenziale e dei giocatori. Credo che ci fosse la consapevolezza che alla fine questo matrimonio non si sarebbe celebrato.Così ho preso una decisione drastica prima dell’inizio del campionato».

E allora si riparte, ma i progetti non cambiano. «Gli obiettivi saranno gli stessi, mentre per me aumenta l’impegno a livello personale. Abbiamo costruito una squadra molto forte per cui spero tanto di trovare solidarietà. Personalmente non devo dimostrare poi tanto considerando che ho vinto un campionato e nei successivi due ho centrato i playoff». Le porte della Maceratese restano aperte. «Voglio soci di fatto, non di facciata. Ne cerco altri anche se so di attirarmi le critiche degli scettici, ma io credo in questo progetto e lo porto avanti con convinzione».

Si lavora per cercare gli sponsor. «Alcuni li abbiamo trovati, altri sono stati contattati». Un altro obiettivo è coinvolgere sempre di più le società del territorio. «Su questo punto di vista non ci sono dubbi o tentennamenti di sorta. Continua l’operazione di affiliazione e la dimostrazione è data dal fatto che Ciarlantini è passato alla Maceratese e sta lavorando in questa direzione perché ci crede fermamente». Sul piano tecnico c’è un grosso punto interrogativo sugli argentini, anche perché non hanno convinto appieno i giocatori portati da Teloni. «Al momento — taglia corto la Tardella — non ci abbiamo riflettuto, alcuni probabilmente non rientreranno nei piani della Maceratese. Valuteremo con calma la situazione con lo staff tecnico per mettere a punto la situazione».