Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
16 giu 2022

Civitanovese, evapora il sogno Eccellenza

Il Monturano Campiglione rifila quattro gol ai rossoblù estromessi dai playoff. Domenica la finale tra i fermani e il Chiesanuova

16 giu 2022

Monturano Campiglione

4

Civitanovese

1

MONTURANO CAMPIGLIONE: Isidori, Muzi, Viti, Islami (38’st Bracciotti), Finucci, Cerquozzi, Domi (21’st Babucci), Petruzzelli (41’st Mastrillo), Moretti, Bracalente (27’st Fabiani), Santarelli. All. Bugiardini.

CIVITANOVESE: Monti, Smerilli, Ruggeri, Mariani, Rossini (1’st Carissimi), Balloni, Chornopyshchuk, Visciano, Gragnoli (1’st Niane), Gesuè (13’st Perfetti), Russo (13’st Cordoba). All. Vagnoni.

Arbitro: Ricciarini di Pesaro.

Reti: 4’ Islami, 26’ Bracalente, 14’st Chornopyshchuk, 18’st e 26’st Moretti.

Note: spettatori 500 circa; espulso mister Vagnoni; ammoniti Islami, Ruggeri, Visciano, Monti, Mariani, Petruzzelli, Smerilli; corner 0-4; recupero 0’ e 4’.

Verdetto del campionato rispettato, sarà Chiesanuova-Monturano Campiglione domenica la finale del girone B di Promozione. In quel "Ferranti" di Porto Sant’Elpidio dove 4 giorni prima la Maceratese aveva festeggiato l’Eccellenza, la Civitanovese esce di scena, messa al tappeto 4-1. Passivo eccessivo per i rossoblù, probabilmente penalizzati da un mancato rigore sull’1-0, ma la qualificazione dei fermani è assolutamente meritata. Il team di Bugiardini aveva vinto entrambe le sfide stagionali e si è ripetuto nel momento clou, anzi impressionando per efficacia tattica e soprattutto per la capacità di fare calcio in modo semplice e proficuo, trovandosi ad occhi chiusi, del resto il gruppo è questo da anni.

Cronaca. Speculari 4-3-3 e la semifinale della Civitanovese inizia a naufragare presto. Appena 4’ e il baby Domi è servito sulla linea di fondo, palla dentro, difesa messa male e Islami sul secondo palo, libero, fa 1-0. La Civitanovese accusa il colpo (anche perché aveva solo la vittoria come risultato), comunque al 13’ si fa vedere, shoot di Balloni appena fuori. Poco dopo Cerquozzi sembra far fallo in area, l’arbitro mantiene la sua linea all’inglese e fa proseguire. Al 26’ Bracalente dal limite trafigge di nuovo Monti: 2-0. Il gol sembra spezzare le gambe ai rossoblù che vanno a sprazzi e a guizzi personali, al 31’ il bel bolide di Gesuè che finisce sul palo è un altro segnale della giornata storta. Se non altro al 43’ Moretti li grazia dal possibile tris. Per la ripresa Vagnoni cambia uomini e modulo, 4-2-3-1, i suoi migliorano in avvio e al 14’ Chornopyshchuk sul primo palo infila Isidori su cross tagliato di Belloni, gara riaperta. Dura poco. Già 4’ dopo Bracalente fa una gran giocata sulla trequarti, quindi scucchiaia per Moretti che fa 3-1. Gli ospiti protestano per fuorigioco. Al 26’ la semifinale va in archivio e di goleada, lancio lungo, Moretti protegge palla e posizione contro Smerilli, avanza e scarica un sinistro vincente a suggellare una prova maestosa.

Andrea Scoppa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?