di Andrea Scoppa Con la terza puntata, centrata questa volta sulle cosiddette "piccole", terminiamo la presentazione del mercato delle 12 squadre di SuperLega. Si tratta di formazioni che dovranno lottare per evitare la retrocessione (ne scende una), ma che potrebbero anche rivelarsi ben più interessanti. Vero Volley Monza. I brianzoli non dovrebbero correre rischi anche se hanno perso il loro principale terminale offensivo,...

di Andrea Scoppa

Con la terza puntata, centrata questa volta sulle cosiddette "piccole", terminiamo la presentazione del mercato delle 12 squadre di SuperLega. Si tratta di formazioni che dovranno lottare per evitare la retrocessione (ne scende una), ma che potrebbero anche rivelarsi ben più interessanti.

Vero Volley Monza. I brianzoli non dovrebbero correre rischi anche se hanno perso il loro principale terminale offensivo, l’opposto Kurek. Con lui via anche l’ottimo blocker Yosifov, lo schiacciatore Louati e il libero Goi. Coach Soli ha nuovamente un sestetto egregio dove spiccano gli innesti del talentuoso opposto Lagumdzija e dell’affidabile centrale Holt. Altre garanzie sono rappresentate da Orduna in regia e Dzavoronok tra gli schiacciatori.

Pallavolo Padova. Qui invece l’organico appare decisamente indebolito. Il nuovo e debuttante tecnico Cuttini, salito dalla A3 e chiamato a sostituire Baldovin, apprezzatissimo, dovrà fare a meno dell’esperienza di Travica, dell’altalenante Hernandez, del valido schiacciatore Ishikawa e pure di Randazzo e Polo. La regia è affidata all’americano Shoji, è arrivato il polacco Wlodarczyk in banda e opposto sarà Stern. Presi anche due ex Lube come Milan e Vitelli. Nel complesso però i patavini sembrano leggerini.

Consar Ravenna. Anche qui si ha la sensazione che la squadra sia decisamente ridimensionata. L’anno scorso, giovanissima, fece bene grazie a 3 bocche da fuoco di talento come Vernon-Evans, Lavia e Ter Horst e li ha dovuti salutare tutti. Con loro anche l’alzatore Saitta. Per coach Bonitta da scoprire il francese Redwitz in regia, così come il baby schiacciatore Loeppky, più certezze da Pinali e Mengozzi. Potrebbe avere spazio da titolare in banda Recine ed è neo ravennate anche il libero di San Severino Ludovico Giuliani (nella foto), il titolare è Kovacic.

Tonno Callipo Vibo Valentia. Nella passata stagione era penultima con Latina, ora rafforzatasi, ma anche i calabresi sembrano proprio migliorati. Anzitutto Baldovin è allenatore capacissimo, poi sono stati comprati elementi di spessore come Cester (al posto di Mengozzi) e lo schiacciatore Rossard. In regia via Baranowicz, c’è Saitta.