Quotidiano Nazionale logo
21 apr 2022

Il centrale Lisinac: "Non è finita, sarà ancora più dura"

In casa dell’Itas Trentino, il centrale Lisinac (che sembra rimarrà) ha parlato alla vigilia: "La vittoria contro Perugia – afferma il serbo – ci ha dato tanto fiducia, sappiamo che possiamo giocare ad un livello ancora più alto. Siamo cresciuti rispetto alla semifinale in Brasile. Siamo però consapevoli della forza della Lube e che la serie non è finita, anzi può essere ancora lunga. Dobbiamo restare concentrati sui nostri elementi del gioco. Lunedì Civitanova è stata alterna al servizio, noi abbiamo sprigionato tanta energia e oggi sarà ancora più dura. L’ultimo risultato può far pensare che la Lube è sfiduciata, da fuori può sembrare ma in campo non è affatto così". Questo il pensiero del compagno Sbertoli: "Gara3 sarà ancora più difficile delle precedenti – dice l’alzatore –, perché man mano che la serie arriva nella sua seconda metà il livello di gioco si alza, le squadre si conoscono meglio e diventa più impegnativo sorprendere gli avversari come invece abbiamo fatto sino ad ora. Vogliamo vincere e cogliere la prima opportunità per andare in finale".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?