Il futuro della Recanatese. Filippi: "Potrei restare"

Il tecnico presto parlerà con la dirigenza: "Non ho difficoltà a rimanere con una squadra che possa risalire la china o sia altamente competitiva".

Il futuro della Recanatese. Filippi: "Potrei restare"

Il futuro della Recanatese. Filippi: "Potrei restare"

Giacomo Filippi non si sogna nemmeno per un attimo di "staccare": nonostante, nella sua Sicilia, la temperatura si aggiri sui trenta gradi, il tecnico è al computer per visionare un giocatore.

Filippi, è un possibile innesto per la Recanatese? Ha già parlato con il dt Cianni?

"In questi giorni prenderemo una decisione definitiva. Volevamo discutere su basi diverse ma purtroppo è andata com’è andata ed ho avuto la conferma delle impressioni che percepivamo".

Ossia?

"Che già avevano deciso per noi. È amaro dirlo ma è stato così".

Rivederla a Recanati è una speranza, un’ipotesi o una probabilità concreta?

"Onestamente dico che mi dispiacerebbe lasciare l’opera incompleta per cui se ci sono le condizioni per proseguire quest’avventura c’è la mia piena e massima disponibilità".

Le condizioni sono chiaramente determinate dagli obiettivi?

"Proprio così: se abbiamo la possibilità di allestire una squadra per risalire subito o comunque per essere altamente competitivi al riguardo per me non ci sono ostacoli di sorta. Poi ovviamente ci dovremo confrontare sui mille aspetti che riguardano la costruzione della squadra".

Seppur a distanza cosa è emerso dai colloqui che ci sono stati e cosa eventualmente si cercherà di salvaguardare dell’organico della scorsa stagione?

"Mi sembra di capire che ci sia, da parte della Società, la volontà per fare una squadra all’altezza del blasone della Recanatese. Per quanto riguarda la rosa ho sempre detto che ci sono grandi qualità: c’erano per la C, figurarsi per la categoria inferiore. Sarei anche avvantaggiato dal fatto che sono elementi con i quali abbiamo approfondito in questi mesi una conoscenza reciproca".

Non si può non partire dal Capitano.

"È inevitabile che Sbaffo abbia delle richieste di club di prestigio ma noi saremo strafelici che prosegua con la Recanatese. La politica rimane quella di non tarpare le ali a nessuno: figurarsi a un giocatore che ha lasciato un’impronta indelebile con la maglia giallorossa. Non disperiamo comunque e confidiamo anche nel suo stimolo di riportare la squadra dove merita".

In "soldoni" già domani o al massimo martedì si saprà se i percorsi tra il sodalizio leopardiano e Filippi coincideranno. La rabbia non potrà essere mai totalmente smaltita ma può anche generare energia positiva se viene tradotta in voglia di rivincita. Si deve andare avanti con rinnovato slancio, nonostante tutto.

Andrea Verdolini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su