di Andrea Scoppa "In linea di massima i ragazzi li ho rivisti in forma, poi c’è qualcuno che diciamo… dà un senso alla preparazione". Non fa nomi, ma coach Fefè De Giorgi si ripresenta con la sua immancabile ironia andando a stuzzicare qualche atleta evidentemente meno tirato a lucido. Una battuta la sua, comunque i biancorossi avranno ben 8 settimane di fatica per arrivare al via della stagione in forma e soprattutto immettere quella benzina che dovrà bastare fino, si spera, alla finale...

di Andrea Scoppa

"In linea di massima i ragazzi li ho rivisti in forma, poi c’è qualcuno che diciamo… dà un senso alla preparazione". Non fa nomi, ma coach Fefè De Giorgi si ripresenta con la sua immancabile ironia andando a stuzzicare qualche atleta evidentemente meno tirato a lucido. Una battuta la sua, comunque i biancorossi avranno ben 8 settimane di fatica per arrivare al via della stagione in forma e soprattutto immettere quella benzina che dovrà bastare fino, si spera, alla finale di Champions che si disputerà il primo maggio. La Lube si è ritrovata giovedì sera all’Eurosuole Forum (assenti Yant che è a Cuba e Simon che è in quarantena dopo esser tornato dal paese caraibico) giusto per un saluto e per la consegna del kit tecnico, quindi la squadra ha iniziato a fare gruppo andando a cena insieme. Ieri ha svolto le visite mediche, specialistiche e sierologiche, oggi invece andrà in sala pesi per una valutazione fisica. Insomma, giornate di check in attesa della preparazione atletica vera e propria, da lunedì.

"Ricominciamo a fare il nostro lavoro dopo tanti mesi di stop – dice De Giorgi – a riprovare un po’ di sensazioni piacevoli sul campo. Lavoreremo con degli obiettivi, adattandoci a questa nuova situazione ma l’importante in questo momento è ripartire. E come sempre, quando inizia una nuova stagione, c’è entusiasmo, curiosità, voglia di sfida. Sono un po’ di anni che non provavo questa sensazione di avere la rosa al completo o quasi, è sicuramente un aspetto positivo per noi allenatori, soprattutto per fare una preparazione equilibrata per tutti e conoscere bene i nuovi atleti".

La vediamo (foto o video, purtroppo non è consentito l’accesso alle sedute in virtù del protocollo anti Covid) molto abbronzato…

"Dai in verità meno di altre volte, anche perché ho avuto un mese e mezzo di sole e mare in meno".

Veniamo alla preparazione, dovrà essere senza partitelle.

"Le prime settimane saranno dedicate al lavoro fisico, sarà importante iniziare in modo graduale aumentando piano piano l’intensità, anche alla luce del tempo in cui i giocatori sono stati fermi. Sì al momento purtroppo non sono consentite partite, speriamo che dal 14 il protocollo cambi".

Farete qualcosa in spiaggia? E considerato il caldo annullerete le corse al campo sportivo di Santa Maria Apparente?

"Dalla seconda settimana inizieremo con i salti e vorrei farli proprio sulla sabbia. I ragazzi continueranno a correre al campo ma di mattina presto quando è più fresco".