Ottime trame di gioco e gran forma. L’Ascoli ha buttato via due punti

I bianconeri hanno impressionato contro la Sampodoria, salvo pagare a caro prezzo un errore individuale

Ottime trame di gioco e gran forma. L’Ascoli ha buttato via due punti
Ottime trame di gioco e gran forma. L’Ascoli ha buttato via due punti

Ascoli purtroppo ci risiamo. Un’altra grave leggerezza individuale ha rovinato una partita disputata alla grande dai bianconeri contro un’avversaria temibile come la Sampdoria. Partendo dalle note positive, va detto che il confronto ha confermato l’ottimo stato di forma e le splendide geometrie di gioco che la formazione di Viali ha iniziato a sfoderare. Nel corso di tutta la prima frazione di gara, e un po’ anche nella ripresa, il Picchio ha letteralmente dominato facendo emergere altri importanti passi avanti per quanto riguarda la gestione della sfera e lo sviluppo della manovra che ora inizia ad avere basi solide. Soprattutto nella prima parte la squadra ha saputo tenere senza alcun tipo di difficoltà il pallino del gioco decidendo quando fare possesso e quando affondare con decisione. Prima ancora del vantaggio i bianconeri hanno sprigionato tutto il proprio potenziale nella bellissima azione di ripartenza con la quale poi alla fine Rodriguez non è riuscito a superare Ravaglia. Una costruzione rapida dal basso iniziata con il recupero dell’indomabile Bayeye, che ha festeggiato la convocazione con la nazionale del Congo con un’altra gara stratosferica, e poi alimentata dalla meravigliosa combinazione tra Nestorovski, Mendes e Rodriguez. Una manovra alla quale è mancato soltanto il gol. Rete invece arrivata a pochi secondi dal rientro negli spogliatoi proprio con Nestorovski. "Emozione incredibile segnare davanti a questi tifosi – ha commentato – Un gol che ho cercato e trovato con tutto me stesso. Ora testa bassa e lavorare per arrivare al meglio alla prossima partita". La marcatura del 33enne ex Palermo e Udinese ha visto aumentare lo score fatto registrare dagli attaccanti del Picchio in queste prime 9 giornate di campionato. A guidare come sappiamo è il portoghese Mendes con ben 5 sigilli, ma a contribuire alla causa sono stati anche Rodriguez (2), Manzari (1) e ora anche l’atteso Nestorovski (1). I 9 centri sui 10 complessivi confermano il prezioso apporto offerto dagli elementi offensivi. Ancora però, negli altri reparti, manca ancora quel cinismo necessario per arrivare ad ottenere risultati importanti. Contro la Samp quelli buttati dall’Ascoli Sono stati due punti che oggi avrebbero permesso agli uomini di Viali di prendere già il largo dalla zona pericolosa per portarsi a ridosso di quella playoff. L’ingenuità di Caligara è pesata come un macigno sull’andamento di una partita completamente in pugno fino a quel momento. Una dormita grave che poi ha rimesso in vita un avversario in evidenti difficoltà. Il centrocampista purtroppo ancora una volta non ha risposto al meglio alla grande occasione concessagli dal tecnico. Situazioni indubbiamente da migliorare.

Massimiliano Mariotti