Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

"Recanatese vicina a un autentico capolavoro"

Pagliari è pronto al match contro il Matese: "Non dobbiamo mollare nemmeno di un centimetro. Gli avversari venderanno cara la pelle"

andrea verdolini
Sport
L’allenatore della Recanatese Giovanni Pagliari
L’allenatore della Recanatese Giovanni Pagliari
L’allenatore della Recanatese Giovanni Pagliari

di Andrea Verdolini

La notizia dell’ultim’ora è che domani il "Ferrante" di Piedimonte Matese sarà aperto al pubblico. E’ infatti giunto in extremis il certificato di agibilità che consente la possibilità anche di acquistare tagliandi al botteghino sino al momento dell’inizio del match fissato per le 16.

Giovanni Pagliari, quant’è difficile mantenere, nel gruppo, la concentrazione ora che l’obiettivo è davvero a portata di mano?

"Anzi dovrebbe essere più semplice, taglia corto il mister. Non dimentichiamo che la nostra filosofia, dall’inizio della stagione è stata quella di ragionare partita per partita non guardando la classifica e non cambieremo certo adesso. Non posso negare che siamo vicinissimi a completare un autentico capolavoro, una corsa fantastica e proprio per questo non è consentito mollare nemmeno di un centimetro".

Uno sguardo al futuro?

"Presto, troppo presto: non sono frasi fatte, ma la concentrazione sul presente è totale. Se del caso ci metteremo a tavolino per programmi e strategie". Per Pagliari sarebbe il settimo campionato vinto, considerando la sua ormai lunga carriera di giocatore ed allenatore e ritroverebbe quello che è un po’ il suo "habitat" naturale, ossia la Serie C dove, a parte l’esperienza iniziale in panchina con la Maceratese in Serie D nel ’95-96 (con trionfo finale), ha sempre militato con ottimi risultati vincendo anche a Foligno e L’Aquila.

Tornando a domani per voi è in palio la promozione, ma anche il Matese si gioca molto…

"E’ vero, visto che i nostri avversari sono in piena lotta per evitare i playout. Magari, rispetto alle concorrenti, hanno un calendario sulla carta più abbordabile dovendo affrontare Alto Casertano e Fiuggi. ma venderanno carissima la loro pelle. Vincendo a Montegiorgio hanno compiuto un passo importante. ma troveremo senz’altro un ambiente caldo e una squadra carica. Hanno una rosa importante soprattutto in avanti con Galesio e Napoletano ed inoltre anche gente di esperienza come Albanese, Ricamato e Ricciardi per citarne alcuni. Noi veniamo da una prestazione splendida a Vastogirardi e non lasceremo nulla di intentato".

La squadra partirà oggi pomeriggio per la Campania dopo la rifinitura con il morale alle stelle ed uno stato di forma invidiabile. La società, nel frattempo, è al lavoro, pienamente consapevole del fatto che sta per fare l’ingresso in una "nuova" dimensione, con tutto quello che ne consegue e non è davvero poco.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?