Macerata, 6 maggio 2018 - Il 6 maggio 2018 diventa la prima volta di Perugia. La Sir batte 3-0 la Lube, si dimostra più forte ed è campione d'Italia. Gli umbri scuciono il tricolore dal petto di Civitanova, lo fanno con merito con i punti più dolci proprio dell'ex «nemico» Zaytsev e soprattutto facendo valere per l'ennesima volta il fattore campo inviolato in tutti i playoff e in tutto il 2018.

I biancorossi regalano qualcosa di troppo nella «bella» non giocando la miglior pallavolo, ma nella serie cadono con estremo onore. E' mancato l'acuto finale, l'impresa memorabile e da sogno ma forse, davvero, meglio non si poteva difendere il 4° tricolore. Semplicemente la Sir è stata più brava e dopo Supercoppa e Coppa Italia ha dato un altro dispiacere, questo il più grosso, alla squadra di Medei.

La Lube patisce la prima finale Scudetto senza trionfo della sua storia e continua la maledizione stagionale, 4 finali amare su altrettante disputate.

Il tabellino:

Sir Safety Conad Perugia-Lube Civitanova 3-0
Parziali: 25-22, 25-23, 27-25 

Sir Safety Conad Perugia: Russell, Zaytsev, Atanasijevic, De Cecco, Anzani, Podrascanin, Colaci (l), Cesarini, Berger, Shaw. N.E. Ricci, Della Lunga, Andric. All.Bernardi Cucine

Lube Civitanova: Sokolov, Juantorena, Stankovic, Kovar, Christenson, Cester, Grebennikov (l), Zhukouski, Candellaro, Sander, Casadei. N.E. Marchisio, Milan, Storani. All. Medei Arbitri: Boris e Rapisarda