Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
11 feb 2022

Bollettino Covid Marche: i dati dell'11 febbraio 2022, contagi da zona gialla

Continua a scendere la curva epidemica: la settimana si dovrebbe chiudere con -43% contagi rispetto alla precedente. Sei i decessi

11 feb 2022
featured image
Il bollettino Covid delle Marche dell'11 febbraio 2022
featured image
Il bollettino Covid delle Marche dell'11 febbraio 2022

Ancona, 11 febbraio 2022 - Continua a scendere il tasso di incidenza dei nuovi casi Covid si 100mila abitanti nelle Marche, arrivato a 1.190,95 (ieri 1.289,12). Secondo l'Osservatorio Epidemiologico Regionale, che rende noti i dati, si va verso una regressione della curva epidemica: con l'andamento attuale si dovrebbe chiudere la settimana con circa 18mila casi, -43% rispetto alla precedente quando erano stati 31mila. 

Covid Marche: calano ricoveri e contagi, ma niente zona gialla

Sono 2.030 i positivi rilevati nelle ultime 24 ore, 38,4% su 6.656 tamponi analizzati del percorso diagnostico, su un totale di 10.719 tamponi complessivi. Sono 475 i soggetti con sintomi, 811 i contatti positivi, 774 i contatti stretti di casi positivi, 49 i positivi in setting scolastico formativo, 6 i contatti in setting lavorativo, 5 in ambiente di vita/socialità , 421 i casi per i quali sono in corso approfondimenti epidemiologici. 

La mappa del contagio nelle Marche

La provincia di Ancona è quella con il maggior numero di casi, 736, seguita da Macerata con 587, Pesaro Urbino con 446, Ascoli PIceno con 355, Fermo con 325, oltre a 107 casi fuori regione.

Covid: i casi per fasce d'età

Ile fasce di età più interessate dai contagi sono quelle 25-44 anni con 650 casi, 45-49 con 577, 60-69 anni con 232, 6-10 anni con 231. Complessivamente ci sono 748 casi nelle fasce di età da zero a 18 anni.

I ricoveri

Sono complessivamente 348 (-13) i pazienti assistiti nei reparti ospedalieri delle Marche e 42 (-6) nei pronto soccorso in attesa di essere trasferiti nei reparti. Nelle terapie intensive ci sono 47 pazienti (-3), tre su 4 dei quali non vaccinati, e il tasso di occupazione dei posti letto è al 18,5%; sono 68 (come ieri) i pazienti nelle aree di semi intensiva e 233 (-10) i ricoverati nei reparti non intensivi, con l'occupazione dei posti letto in area medica al 29,3%. 

I decessi

Nelle ultime 24 ore sono state registrate 6 vittime correlate al Covid-19, tutte con patologie pregresse: un uomo di 83 anni di Fabriano (Ancona), una donna di 93 anni di Ripatransone (Ascoli Piceno), un uomo di 88 anni di Monteprandone (Ascoli Piceno), una donna di 72 anni di Montelabbate (Pesaro Urbino), un uomo di 60 anni di Cupramontana (Ancona), un uomo di 81 anni di origine albanese. 

Due parametri da zona gialla

Le Marche tornano a vedere la possibilità di zona gialla: secondo i dati della Regione con 47 pazienti in terapia intensiva (-3) e 301 (-10) in area medica, l'occupazione dei posti letto scende rispettivamente a 18,5% e 29,3%. La Regione Marche quindi scende sotto soglia in due parametri su tre.

Alte le terapie intensive nelle Marche

Dalla tabella sugli indicatori decisionali del monitoraggio settimanale emerge che la maggiore occupazione di posti letto per pazienti Covid nelle terapie intensive si registra questa settimana nelle Marche, con un valore pari al 23,9%. Seguono Friuli Venezia Giulia al 22,3% e Lazio al 16,1%. La più alta incidenza di casi Covid è registrata invece nella Provincia autonoma di Bolzano, con 1517,9 casi per 100mila abitanti, seguita dalle Marche (1289,1) e dal Veneto (1182). 

Classi in Dad: nelle Marche in calo a 587

Calano le classi in Dad nelle Marche: sono 587 secondo le ultime rilevazioni dell'Ufficio scolastico regionale contro le 838 del primo febbraio. La provincia con più classi in didattica a distanza è quella di Ancona (190) seguita da Macerata (141), Ascoli Piceno (140), Pesaro Urbino (82) e Fermo (30). Ad essere più penalizzati in questa fase gli studenti delle superiori con 239 aule in Dad, seguiti da quelli della primaria (201), dell'infanzia (78) e delle secondarie di primo grado (69).

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?