Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
31 mag 2022

Bollettino Covid Marche, oggi 31 maggio 2022: 547 contagi e 2 morti

Stabile l'occupazione delle terapie intensive, mentre diminuiscono i pazienti nei reparti non critici

31 mag 2022

Ancona, 31 maggio 2022 - Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 547 casi di Covid-19, con 2.616 tamponi processati nel percorso diagnostico e un tasso di positività al 20,9% (ieri era al 28,7% con 206 casi); l'incidenza cumulativa su 100 mila abitanti continua a calare, passando da 243,88 a 218,62.

Focus bollettini: Emilia Romagna - Veneto - Italia

Ricoveri e morti

Sono complessivamente 69 (-7) i pazienti assistiti negli ospedali delle Marche e 9 (+1) nei pronto soccorso in attesa di essere trasferiti nei reparti. Nelle terapie intensive ci sono 4 pazienti (come ieri) e il tasso di occupazione dei posti letto è all'1,7%; sono 6 (come ieri) i pazienti nelle aree di semi intensiva e 59 (-7) i ricoverati nei reparti non intensivi, con l'occupazione dei posti letto in area medica al 6,6%. Nelle ultime 24 ore sono state registrate 2 vittime correlate al Covid-19, entrambe affette anche da altre patologie. Sono morti un uomo di 79 anni e una donna di 89. Il bilancio dall'inizio della crisi pandemica è di 3.913 morti. 

Approfondisci:

Covid, cosa cambia dal 15 giugno 2022: mascherine e green pass

La mappa dei contagi

La provincia di Ancona è ancora la prima per numero di nuovi casi, 173, seguita da Macerata con 114, Pesaro Urbino con 97, Ascoli Piceno con 73, Fermo con 62, oltre a 28 casi fuori regione. Le fasce di età più colpite restano 45-59 anni con 149 casi e 25-44 con 128, seguite da 60-69 anni con 75 casi. Due decessi nell'ultima giornata fanno salire il totale a 3.913:.Ci sono 9 persone in osservazione nei pronto soccorso, 30 ospiti nelle strutture territoriali. I positivi alla data di oggi sono 3.737, tra ricoverati e isolamenti, le persone in quarantena o isolamento domiciliare 6.542, di cui 115 sintomatici. I dimessi/guariti dall'inizio della pandemia salgono a 465.795

I dati Agenas

Dopo l'ulteriore calo dei giorni scorsi, a livello giornaliero, in Italia, l'occupazione dei posti letto nei reparti ospedalieri di area non critica è stabile all'8% (un anno fa era all'11%) e nessuna regione supera la soglia del 20%. Per quanto riguarda le terapie intensive, la percentuale di posti occupati da pazienti con Covid-19 è ferma al 3% (un anno fa era al 12%), e tutte le regioni o province autonome sono sotto il 10%.

Lo indicano i dati pubblicati oggi dall'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), relativi al 30 maggio 2022. In particolare, nella nostra regione, la percentuale di posti occupati nei reparti di area medica o non critica è rimasta stabile, attestandosi al 7%, mentre per quanto riguarda le terapie intensive, a livello giornaliero è rimasta stabile al 2%.  

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?