Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 dic 2021

Capodanno 2022 Marche, la paura fa saltare le feste in piazza

Con l’avanzata del Covid annullati eventi già annunciati.  Ancona: "Troppi rischi, rinunciamo". Fermo ha deciso che non ci sarà più l’atteso concerto di Sandy Marton. Il sindaco Calcinaro: "Vanno evitati ammassamenti pericolosi"

 

17 dic 2021
rossella rappocciolo
Cronaca
Ancona, 2019: piazza del Papa in festa per festeggiare l’anno nuovo. È stata l’ultima baldoria in piazza prima della pandemia
L'ultimo Capodanno in piazza ad Ancona, nel 2019
Ancona, 2019: piazza del Papa in festa per festeggiare l’anno nuovo. È stata l’ultima baldoria in piazza prima della pandemia
L'ultimo Capodanno in piazza ad Ancona, nel 2019

Ancona, 17 dicembre 2021 - Con la pandemia che non accenna a fermarsi e l’esplosione di contagi registrata nelle ultime 24 ore nelle Marche, i capoluoghi di provincia della regione alzano bandiera bianca rispetto ai festeggiamenti in piazza. Lo stesso copione dell’anno scorso: nessun concerto, nessuna festa.

Ad Ancona la conferma è arrivata ieri dall’assessore alla cultura Paolo Marasca: "Io e i miei colleghi degli altri comuni siamo rimasti in attesa di capire l’evoluzione del quadro generale sulla pandemia fino all’ultimo prima di prendere una decisione – spiega – ma l’unica alternativa era un concerto all’aperto a numero chiuso, tutti seduti e con distanziamento. Una modalità che noi non intendiamo mettere in atto soprattutto perché il senso del capodanno è la festa in piazza: o si fa oppure si cancella e noi abbiamo scelto la seconda opzione". Nessun evento in piazza, quindi, ad Ancona dove rimane in calendario solo il concerto dell’Orchestra dei Fiati alle Muse il primo dell’anno organizzato dall’assessorato alla partecipazione democratica. "Posso soltanto dire che recupereremo con gli interessi quanto perso in questi ultimi due anni, possibilmente già dalla prossima edizione, sempre che la pandemia lo consenta" promette poi Marasca. "È triste lo so – continua – ma purtroppo non si può fare altrimenti. Le festività natalizie ad Ancona per ora vanno avanti così".

Anche a Pesaro , Urbino e Fano non si faranno né concerti né altri eventi. "Non sono opportuni – commenta l’assessore al turismo di Fano Etienn Lucarelli – alla luce dell’andamento della pandemia. Queste sono anche le indicazioni date dal tavolo provinciale sulla sicurezza che si è tenuto all’inizio di dicembre. Certo ci dispiace non fare nulla, vedremo se organizzare degli auguri digitali come lo scorso anno".

A Fermo invece era in programma un capodanno magico in stile anni ‘80 con il concerto di Sandy Marton, ma ieri il sindaco Paolo Calcinaro ha annullato l’evento. "Non ci saranno quei momenti che possono favorire la concentrazione della gente ad esempio sotto il loggiato di San Rocco non ci sarà la musica né il concerto – afferma – . Daremo però la possibilità alle persone di non rimanere al chiuso raggruppata, ma apriamo Fermo Magica, la Città del Natale, con pista, albero, presepi e Casa di Babbo Natale. Un modo per vivere la città anche a quell’ora, senza ammassament,".

Le tradizionali feste in piazza non sono in programma nemmeno ad Ascoli Piceno e a Macerata per adesso. E in quest’ultima città, è saltata anche la pista di pattinaggio. In Emilia Romagna tanti dietrofount: proprio ieri Bologna ha rinunciato alla festa in piazza Maggiore col rogo del Vecchione
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?