Quotidiano Nazionale logo
11 gen 2022

Coronavirus Marche oggi 11 gennaio 2022, bollettino covid. Otto vittime, una ha 17 anni

Terapie intensive al 22% la zona arancione è inevitabile. Oggi si registra anche un incremento dei casi (1.475) e del tasso di incidenza, che arriva a 874,65

Ancona, 10 gennaio 2022 - Ci sono otto nuove vittime legate al Covid nelle Marche: c'è anche un 17enne della provincia di Macerata. Tutte le vittime avevano patologie pregresse. Crescono invece di nuovo i contagi: sono 1.475 i positivi al covid rilevati nell'ultima giornata (ieri erano 'solo' 879, perchè si veniva da un giorno festivo dove i tamponi analizzati sono di meno), di questi 405 presentano sintomi (da pochi e lievi a severi e critici), mentre continua a salire il tasso di incidenza, che arriva a 874,65 su 100mila abitanti (ieri era a 864,45). I nuovi casi rappresentano una positività del 12,5% (in diminuzione rispetto al 20,9% di ieri) su 14.001 tamponi analizzati nel percorso diagnostico screening (18.451 i tamponi totali, a cui si aggiungono 10.750 tamponi antigenici screening, con 4.700 positivi da sottoporre a tampone molecolare per conferma).

Mentre cresce a vista d'occhio l'occupazione dei posti in terapia intensiva, le Marche si avvicinano inesorabilmente alla zona arancione, ormai scontata. 

Bollettino Covid Marche 11 gennaio 2022
Bollettino Covid Marche 11 gennaio 2022

I BOLLETTINI DI OGGI / Veneto - Emilia Romagna

Nella nostra regione il tasso di occupazione è salito al 22%. Nel resto d'Italia è stabile 17% (era l'11% il 24 dicembre), ma a livello giornaliero cresce in 6 regioni, fra cui appunto le Marche. Che sono in buona compagnia: Friuli Venezia Giulia (23%), provincia autonoma di Trento (30%), Puglia (9%), Sardegna (13%), Sicilia (17%). È quanto emerge dal monitoraggio Agenas del 10 gennaio.

Il tasso è in calo in Abruzzo (14%), Liguria (20%), Provincia autonoma di Bolzano (18%), Piemonte (22%), Umbria (13%), Veneto (20%).

Stabile in Calabria (18%) Campania (11%), Emilia Romagna (17%), Lazio (21%), Lombardia (16%), Toscana (20%),Val d'Aosta (18%) e, sotto il 10%, anche in Basilicata (3%) e Molise (5%). 

Fine isolamento, tamponi in farmacia

Bollettino Marche 11 gennaio 

A fronte dei 1.475 nuovi positivi, la provincia di Ancona raccoglie ben 824 casi, seguita da quella di Ascoli Piceno, con 252, da Fermo con 230, da Macerata con 186, da Pesaro Urbino con 145 e 108 fuori regione. Il contagio è più diffuso nelle fasce di età 25-44 anni (584 casi), e 45-59 anni (449). Ci sono 199 casi tra 19-24enne, 123 tra 14-18enni. Sono 19 i positivi in setting scolastico/formativo. Per 326 casi sono in corso approfondimenti epidemiologici.

Covid: 8 vittime nelle Marche, una ha 17 anni

Nelle ultime 24 ore sono state registrate 8 vittime correlate al Covid-19, tutte affette anche da patologie pregresse; tra queste un ragazzo di 17 anni di Montecassiano (Macerata), che era stato ricoverato a Torrette. Il bilancio dall'inizio della crisi pandemica è di 3.299 morti.

Ricoveri Covid

Sono 310 (+6) i pazienti assistiti nei reparti ospedalieri delle Marche e 61 (-9) nei pronto soccorso in attesa di essere trasferiti nei reparti. Nelle terapie intensive ci sono 57 pazienti (come ieri) e il tasso di occupazione dei posti letto è al 22,6%; sono 55 (come ieri) i pazienti nelle aree di semi intensiva e 198 (+6) i ricoverati nei reparti non intensivi, con l'occupazione dei posti letto in area medica al 25,2%.

Green pass fantasma con false vaccinazioni

La siringa con la dose di vaccino veniva gettata nel cestino da un infermiere di Falconara, che è stato arrestato, Emanuele Luchetti. Un giro di Green pass fantasma, che una volta scoperto ha portato a cinque arresti. In carcere è finito Luchetti, che faceva finta di vaccinare. Ai domiciliari un avvocato anconetano, Gabriele Galeazzi, e un imprenditore edile. 

Booster 12-15 anni: oltre tremila prenotati

Sono 3.070 i prenotati per la terza dose booster di vaccino anticovid per i ragazzi tra 12 e 15 anni. Gli slot sono stati aperti ieri alle 10 e nella prima ora avevano già totalizzato 1.089 prenotazioni. Da oggi le somministrazioni. La platea interessata al momento è di 13.431 giovani che hanno ricevuto la seconda dose di vaccino da più di 4 mesi. Per tutti è raccomandata la somministrazione di una dose di vaccino Pfizer/Biontech, al dosaggio di 30 mcg in 0,3 ml, come richiamo di un ciclo primario, indipendentemente dal vaccino utilizzato per le prime due dosi, a distanza di almeno 4 mesi dalla seconda.

Altre notizie sul Covid

Emanuele Luchetti: chi è l'infermiere arrestato per le finte iniezioni

Covid Veneto. Zaia: "Si va in arancione"

Draghi, la conferenza stampa. Dalla scuola al super Green pass: cosa ha detto il premier

Omicron minaccia le Olimpiadi, Pechino corre ai ripari

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?