Marche: il bollettino Coronavirus di oggi, 24 settembre 2021
Marche: il bollettino Coronavirus di oggi, 24 settembre 2021

Ancona, 24 settembre 2021 - Diminuiscono i nuovi casi positivi al Covid-19 nelle Marche: nelle ultime 24 ore, si registrano 73 positivi, a fronte degli 87 annunciati nel bollettino di ieri. I tamponi processati nelle ultime 24 ore sono stati 2.988, per un tasso di positività che cala al 4,1% (ieri 5,2%). In diminuzione anche il tasso di incidenza dei nuovi casi ogni 100mila abitanti, che oggi è a 40,70 (ieri 42,81). 

Aggiornamento: Covid Marche, il bollettino del 25 settembre 2021. Dati e contagi

Dati dalle regioni: Covid Toscana - Covid Emilia Romagna - Covid Veneto 

Il focus Green Pass e test salivari: quali sono validi per la carta verde 

Morti per Covid e ricoveri 

Putroppo, oggi, nelle Marche si sono verificati due decessi a causa del Covid. Si tratta di una donna di 74 anni, residente a Macerata e di un uomo di 79 anni, di Ancona, che fanno salire il totale a 3.070. Entrambi avevano patologie pregresse. Stabili i ricoveri nelle Marche: oggi sono 81 (ieri 80). Ci sono 20 pazienti ricoverati in terapia intensiva (-1) 23 in semi intensiva (+1) e 38 (+1) nei reparti non intensivi. E ancora, sono 49 gli ospiti assistiti nelle strutture territoriali, 3 i pazienti in pronto soccorso

La mappa del contagio

Il maggior numero di contagi si registra nella provincia di Ancona con 21 casi, seguita da Pesaro Urbino (14), Ascoli Piceno (9), Fermo (5), Macerata (3), oltre a 14 casi da fuori regione. I nuovi casi comprendono17 soggetti sintomatici, 21 contatti stretti con positivi, 18 contatti domestici, 3 in ambito scolastico, 2 in setting lavorativo, 1 in ambito di vita/socialità; per 9 casi sono in corso gli approfondimenti epidemiologici. 

Covid: le altre notizie 

Covid: ancora giù indice rt in Italia e incidenza. Sicilia resta gialla

Operatori sanitari no vax: altri nove sospesi ad Ascoli 

Inail: da inizio pandemia quasi 180mila contagi sul lavoro

Stadi, Vezzali: "Verso l'aumento della capienza. Ma basta con i tifosi ammassati in curva"