Ancona, 17 giugno 2021 – Calano ancora i contagi nelle Marche, così come il rapporto tra nuovi positivi e test. Insomma, la curva del coronavirus scende, secondo il bollettino covid di oggi, 17 giugno, che registra 21 casi (ieri 29) su 1.185 esami svolti nel percorso nuove diagnosi, l'1,8% (ieri 2,2%).

AGGIORNAMENTO Coronavirus Marche 18 giugno 2021: bollettino covid di oggi

Covid, la mappa dei contagi nelle Marche

Nelle ultime 24 ore sono stati testati 2.265 tamponi: 1.185 nel percorso nuove diagnosi e 1.080 nel percorso guariti. Inoltre, nel percorso Screening sono stati processati 339 test antigenici: 4 i positivi, che ora si dovranno sottoporre al tampone molecolare, con un rapporto positivi-testati dell'1%.

I contagi nelle province delle Marche

Come detto, i positivi nel percorso nuove diagnosi sono 21, di cui 4 con i sintomi del virus (due casi sono in fase di approfondimento epidemiologico): 5 nella provincia di Macerata, 4 ad Ancona, 5 a Pesaro e Urbino, 1 a Fermo, 2 ad Ascoli Piceno e 4 fuori regione.

L'origine dei contagi

Dei 21 nuovi contagi, 8 nascono in casa, 5 da contatti stretti con persone positive, 1 in ambienti di socialità, 1 è stato rilevato durante lo screening del percorso sanitario.

Altri due morti nelle Marche

Sono due donne, una 81enne di Senigallia (Ancona), e una 86enne di Belforte del Chienti (Macerata), le vittime correlate al 'Covid-19' registrate nelle Marche nelle ultime 24 ore. Entrambe erano affette anche da altre patologie ed erano ricoverate rispettivamente presso la Residenza Valdaso e l'ospedale di Torrette. 

I decessi dall'inizio della crisi pandemica sono diventati 3.030, 11 dall'inizio del mese; si tratta di 1.701 uomini e 1.329 donne. In provincia di Pesaro e Urbino sono morte finora 982 persone, in provincia di Ancona 968, 513 in quella di Macerata, 290 nel Fermano e 243 nel Piceno. Tra le vittime ci sono anche 34 persone non residenti nelle Marche, ma decedute negli ospedali della regione.

Covid, continua a scendere il numero dei ricoveri

Continua a scendere il numero dei pazienti 'Covid-19' assistiti negli ospedali delle Marche: sono complessivamente 48, uno in meno rispetto a ieri, tutti ricoverati nei reparti. Lo si apprende dal secondo bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Nelle terapie intensive ci sono 8 pazienti, come ieri: 3 a Pesaro, 2 a Torrette, 1 in pediatria ad Ancona, 1 al Covid Hospital di Civitanova Marche e 1 a San Benedetto del Tronto. Nelle aree di semi-intensiva sono assistiti in 13 (-4): 5 (-2) a Pesaro e 8 (-2) al Covid Hospital di Civitanova Marche. Gli altri 27 pazienti (+3) sono ricoverati in reparti non intensivi: 14 (+2) a malattie infettive a Torrette, 3 all'Inrca e 10 (+2) a malattie infettive di Fermo.

Nelle Marche ci sono 2.385 persone in isolamento domiciliare (-216), mentre nelle strutture territoriali sono ospitati complessivamente 60 persone (-7): 43 a Campofilone (Fermo), 11 (-1) a Fossombrone (Pesaro-Urbino) e 6 (-6) presso la residenza dell'Inrca di Ancona. Sono diventati complessivamente 98.019 i dimessi-guariti, 236 più di ieri. In tutta la regione, i casi positivi complessivamente diagnosticati nelle ultime 24 ore sono stati 21, con un'incidenza dell'1,8% sui 1.185 tamponi processati nel percorso per le nuove diagnosi e il totale è salito a 103.480 dall'inizio della crisi: 23.376 (+5) risiedono in provincia di Pesaro-Urbino, 33.033 (+4) in provincia di Ancona, 21.324 (+5) in quella di Macerata, 10.264 (+1) nel Fermano e 11.355 (+2) nel Piceno; inoltre, sono 4.128 (+4) quelli residenti fuori regione.

Nelle ultime 24 ore è cresciuto il numero di coloro che sono in isolamento volontario nella propria abitazione, ora 2.433 (+125); tra questi, i soggetti sintomatici sono 800 (+159), con 32 operatori sanitari in quarantena. Dall'inizio dell'epidemia i marchigiani che hanno trascorso volontariamente in casa il periodo di isolamento sono diventati 303.424, i casi complessivamente diagnosticati da inizio pandemia sono stati 751.003 e i tamponi processati 1.276.337 numero che comprende anche i test effettuati sulla stessa persona e il percorso guariti.

Gimbe: migliora l'incidenza settimanale nelle Marche

Nelle Marche migliora l'indicatore dei casi positivi per 100mila abitanti e diminuiscono i nuovi contagi rispetto alla settimana precedente. Restano sotto soglia di saturazione i posti letto per pazienti Covid-19 in area medica (5%) e terapia intensiva (4%). È la situazione emersa per la settimana dal 9 a al 15 giugno secondo il monitoraggio della Fondazione Gimbe. La media giornaliera di persone testate per 100mila abitanti (12 maggio-15 giugno 2021) è pari a 96 (media Italia 107).

La popolazione marchigiana vaccinata almeno con prima dose è del 51,3%, 27,5% solo prima dose a cui si somma un 23,8% con ciclo completo. Per gli over 80 almeno prima dose al 93% (93,2% media Italia) di cui 13,2% solo prima dose e 79,8% completa. Scendono in numeri per le altre fasce d'età: tra 70-79 anni il 42% ha avuto la prima dose e 45,9% anche il richiamo. Per le persone tra i 60 e i 69 ciclo completo al 35% a cui si aggiunge il 42,5% a cui è stata somministrata la solo la prima dose.

Coronavirus, le altre notizie

Zona bianca dal 21 giugno: tutte le regioni. Entrano pure Toscana e Sicilia. Chi cambia

Mascherine all'aperto, verso lo stop dal 15 luglio

Mix di vaccini: opzione o obbligo? L'appello di Gimbe

Stato d’emergenza, governo diviso. Salvini all’attacco: no alla proroga