Quotidiano Nazionale logo
12 apr 2022

Covid Marche oggi, bollettino del 12 aprile 2022: 2.656 nuovi casi

Continua a scendere l'incidenza che arriva sotto i 900 casi ogni 100mila abitanti. Cinque vittime, ricoveri stabili

featured image
Bollettino Covid 12 aprile 2022

Ancona, 12 aprile 2022 - Continua scendere nelle Marche il tasso di incidenza cumulativo, arrivato sotto 900 (889,832 rispetto a ieri quando era 900,36) su 100mila abitanti a fronte di 2.656 nuovi casi covid. I postivi rappresentano il 39,5% dei 6.720 tamponi del percorso diagnostico, su 10.906 tamponi complessivi. Cinque le vittime.

Approfondisci:

Covid Marche, il bollettino di oggi 13 aprile 2022: 1071 positivi

Il bollettino del Veneto

La mappa del contagio

La provincia di Ancona totalizza il maggior numero di casi: 813, seguita da Pesaro Urbino con 522, Macerata con 501, Ascoli Piceno con 446, Fermo con 280, oltre a 94 casi fuori regione.

Positivi per fasce d'età

Il virus circola maggiormente nelle fasce di età tra 25 e 59 anni anni che raccolgono quasi la metà dei muovi positivi, 1.310: rispettivamente 25-44 anni con 644 e 45-59 con 666, seguite da 60-69 anni con 339 e 70-79 anni con 282.

Le vittime sono 5

Sono cinque le persone che hanno perso la vita nelle ultime ore nelle Marche per cause legate al covid: all'ospedale di Camerino è deceduto un 87enne di Esanatoglia, alla Rsa di Galantara un 97enne di Cingoli, al Torrette di Ancona una 76enne anconetana, all'ospedale di Macerata una 90enne di San Severino Marche mentre in quello di Fermo è deceduto un 86enne fermano.

I ricoveri

Sono 209 i malati positivi al virus ricoverati nei vari reparti, un numero sostanzialmente stabile. I pazienti in terapia intensiva scendono da 10 a 9 (quattro a Marche Nord, uno a Fermo, due a San Benedetto del Tronto, uno a Jesi e uno a Macerata), quelli in semi intensiva passano da 56 a 57 (25 al Torrette, 11 a Marche Nord, 10 all'Inca di Ancona, otto a Macerata e tre ad Ascoli Piceno) mentre quelli in reparti non intensivi scendono da 145 a 143 (32 al Torrette di cui quattro in pediatria e due in ostetricia, 28 a Marche Nord di cui uno in ostetricia, 14 ad Ascoli Piceno, 22 a Fermo, cinque all'Inrca, sette a Jesi, 24 a Macerata, uno a Senigallia, due a Camerino, tre a San Benedetto del Tronto e cinque a San Severino Marche)

Come ci si contagia

I soggetti con sintomi sono 524, i contatti stretti di casi positivi 843, i contatti domestici 735, i positivi in setting scolastico formativo 31, mentre per 501 casi sono ancora in corso approfondimenti epidemiologici. 

Dati Agenas: ricoveri in calo nelle Marche

Torna a salire in Italia l'occupazione dei posti letto, da parte di pazienti Covid, nei reparti ospedalieri di 'area non critica'. Nelle 24 ore la media nazionale è salita di 1 punto percentuale, raggiungendo il 16% - secondo i dati dell'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali ( Agenas) aggiornati a ieri sera - dopo che il 9 aprile il tasso era sceso al 15%, si era mantenuto tale il giorno successivo, per tornare a salire ieri. Dai dati Agenas emerge inoltre che l'11 aprile dello scorso anno la percentuale era al 41%. Nel dettaglio, sono 11 le regioni/pa in cui si è registrato un incremento: la Basilicata cresce di 2 punti percentuali attestandosi al 27%, mentre si registra 1 punto percentuale in più in Abruzzo (23%), Calabria (33%) Emilia Romagna (15%), Friuli Venezia Giulia (12%), Lazio (19%), Lombardia (11%), Molise (17%), Pa di Bolzano (9%), Sicilia (27%) e Valle d'Aosta (10%). In calo di 1 punto percentuale, invece, le Marche (al 20%) e la provincia di Trento (11%). Nelle altre regioni nessun incremento nelle 24 ore.

L'occupazione media a livello nazionale delle terapie intensive è stabile da settimane al 5% (un anno fa, l'11 aprile 2021 segnava il 39%).

Omicron 2, Burioni: "La sua alta contagiosità può proteggerci da virus futuri"

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?