Covid oggi Marche: bollettino 27 ottobre 2021
Covid oggi Marche: bollettino 27 ottobre 2021

Ancona, 27 ottobre 2021 - Si mantengono alti i contagi da Coronavirus nelle Marche. Oggi i nuovi positivi sono 105 (ieri erano 103, lunedì 45). I contagi sono stati scoperti su un totale di 1.364 tamponi analizzati, ovvero il 7,7% dei positivi rispetto ai test effettuati. Crescono leggermente i ricoveri (+4), mentre ci sono ancora due decessi. Intanto la terza dose si avvicina, come annunciato dall'assessore regionale Saltamartini.

Green pass per feste private e all'aperto: quando serve

La mappa del contagio

I 105 nuovi contagi sono così distribuiti sul territorio: 11 in provincia di Ascoli, 24 a Pesaro-Urbino, 29 ad Ancona, 14 a Macerata, 22 a Fermo e 5 da fuori regione.  

Morti Covid

Purtroppo nelle ultime 24 ore ci sono altri due morti di Covid: si tratta di una donna di 93 anni di Arcevia (provincia di Ancona) e una donna di Civitanova Marche di 88 anni. Entrambe avevano patologie pregresse. Il numero di morti di Covid dall'inizio della pandemia arriva a 3.103 con una età media di 82 anni e che nel 97,2% dei casi presentavano patologie pregresse. La provincia di Pesaro Urbino detiene ancora il triste 'record' di morti da Covid (993), seguono Ancona (986), Macerata (534), Fermo (304), Ascoli Piceno (250), e 36 sono le vittime da fuori regione.

Ricoveri Covid

I ricoveri in terapia intensiva sono 17 (+3 rispetto a ieri), in semi-intensiva sono 16 (+1), in non intensiva sono 26 (invariato); in totale si registrano quattro ricoveri in più rispetto a ieri, 59, (i pazienti in Pronto soccorso sono stati scorporati non essendo ricoverati), e ci sono due dimessi in più rispetto a ieri dimessi in più (110.626 dimessi/guariti da inizio pandemia).

Focolaio Covid in casa di riposo Ancona: 5 morti e 68 positivi.

Gimbe: nelle Marche senza vaccino il 34,5% dei ragazzi

Nelle Marche la popolazione 12-19 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 34,5% (media Italia 27,3%) ed il personale scolastico che non ha ricevuto nemmeno una dose di vaccino è pari 3,3% (media Italia 6,3%). I dati li segnala la Fondazione Gimbe che ha pubblicato un report nel quale fornisce una sintesi delle evidenze scientifiche sull'efficacia degli interventi atti a migliorare la sicurezza Covid-19 nelle scuole e rileva le criticità normative, strutturali e organizzative per implementare tali evidenze nei contesti scolastici nazionali.

Il Report "Sicurezza Covid-19 nelle scuole: dalle evidenze scientifiche al real world" è disponibile a: www.gimbe.org/sicurezza-covid19-scuole.

Focolaio in casa di riposo a Rosora (Ancona)

Cinque vittime alla casa di riposo Villa Celeste di Rosora. Sono risultati positivi al test 50 ospiti su 62 complessivi e 18 su 20 operatori sanitari anche loro tutti vaccinati con la seconda dose. La gran parte di infermieri e medici sono malati con febbre, tosse, debolezza e sintomi respiratori. Nessuno ha avuto bisogno al momento di ricovero. Contagiato anche il direttore della struttura. Tutti i 62 anziani ospiti della casa di riposo sulle colline della Vallesina avevano completato il ciclo vaccinale con Moderna, da appena sei mesi e mezzo (le seconde dosi sono state somministrate nella terza settimana di marzo). Gli anziani erano in attesa della terza dose (non ancora programmata) e a cui a questo punto non si sottoporranno, almeno per ora, in quanto positivi.

Saltamartini: "Due focolai, pronti con la terza dose"

L’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini si mostra seriamente allarmato per gli scenari che si stanno aprendo con l'aumento di contagi, non solo nella nostra regione. "Tutto il personale sanitario, pubblico e privato, verrà sottoposto alla terza dose di vaccino".

Nelle Marche, in questo momento, "ci sono due importanti focolai in strutture residenziali per anziani a Rosora e Porto San Giorgio". Così l'assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini rispondendo in aula a un'interrogazione sul tema delle Rsa delle consigliere M5s Marta Ruggeri e Simona Lupini in sul "ripristino di attività socializzazione e riabilitazione". Oltre al contagio a Villa Celeste di Rosora, a Porto San Giorgio (Fermo), ha riferito, "vi sono 50 positivi di cui cinque con sintomi gravi". "In questi mesi - ha ricordato Saltamartini - abbiamo cercato di riaprire il contatto degli ospiti con l'affettività di amici e parenti, anche mediante l'uso di strumenti telematici e colloqui a distanza. Testata anche una piattaforma per creare stanze virtuali per videoconferenza e video-consulti medici. Ma è evidente che c'è l'esigenza di 'contrapporrè la necessità di evitare il transito di persone in queste strutture, che possono essere vaccinate ma positive, di garantire sicurezza, con la garanzia che non restino isolate come in mesi precedenti". La questione verrà sottoposta "alla cabina di regia convocata ogni lunedì, ai tecnici delle aziende per verificare quali margini possano essere garantiti alle relazioni con amici e familiari di ospiti, in relazione alla nuova ondata pandemica che ha visto colpire alcune residenze». Intanto la Regione ha «avviato percorso di vaccinazione per il personale sanitario che aveva ricevuto vaccini a inizio anno e cerca di corroborare la somministrazione della terza dose nelle case di riposo".

Covid: le ultime notizie

Terza dose vaccino e Green pass, Sileri: "Collegamento ragionevole"

Rubati i codici per generare i Green Pass europei. Online c'è quello di Hitler, e funziona

Covid, più ricoveri: terza dose in ritardo. E allora perché chiudono gli hub?

Epidemia virus respiratorio nei bambini, terapie intensive piene di neonati

Come scaricare il Green pass sul cellulare