Ancona, 11 novembre 2021 -  Nelle Marche oggi sono stati registrati 230 nuovi contagi con un tasso di incidenza positivi che si avvicina a quota 90. Il servizio Sanità della Regione comunica che un 80enne pesarese, con patologie pregresse, è morto a causa del Covid all'ospedale di Pesaro Marche Nord. I contagi oggi sono saliti a 117.941 (+230) di cui 11.887 dimessi/guariti (+210), 2.844 in isolamento domiciliare (+21) e 91 ricoverati (-2).

AGGIORNAMENTO Coronavirus Marche: bollettino del 12 novembre 2021. Dati e contagi

La nuova mappa Ecdc, con Marche, Calabria e Friuli in rosso

Vittime covid nelle Marche

Con questa nuova vittima di oggi il bilancio, da inizio emergenza, sale a 3.119 decessi: 1.746 uomini e 1.373 donne con un'età media di 82 anni che, nel 97,2% dei casi, presentavano patologie pregresse. La provincia di Pesaro Urbino resta quella più colpita dalla pandemia con 997 vittime, seguita da Ancona (992), Macerata (535), Fermo (309) ed Ascoli Piceno (250) mentre sono 36 le persone decedute che provenivano da fuori regione.Tra questi i pazienti in terapia intensiva scendono da 22 a 21 (otto a Pesaro Marche Nord, sette ad Ancona Torrette di cui due in pediatria, tre a Fermo e tre a San Benedetto del Tronto), quelli in semi intensiva passano da 25 a 23 (19 a Marche Nord, due a Macerata e due a San Benedetto del Tronto), mentre quelli in reparti non intensivi salgono da 46 a 47 (sette a Marche Nord di cui tre in ostetricia, 21 al Torrette di cui uno in ostetricia e 19 a Fermo).

Ci sono cinque pazienti Covid in attesa di ricovero nei Pronto soccorso marchigiani, mentre sono 68 le persone ospitate nella Rsa di Campofilone di Fermo. Dei 230 contagi odierni (55 contatti stretti di casi positivi, 43 sintomatici o paucisintomatici, 73 contatti domestici, nove positivi in setting scolastico, tre contatti in setting lavorativo, quattro contatti in ambiente di vita/socialità, uno screening setting sanitario, un contatto in setting assistenziale, due casi da fuori regione e 39 per cui sono ancora in corso gli approfondimenti epidemiologici) .

Covid Marche: il bollettino dell'11 novembre 2021

La mappa dei contagi provincia per provincia

Dei 230 contagi di oggi: 15 sono stati rilevati in provincia di Pesaro Urbino dove i contagi da inizio emergenza salgono a 26.492, 45 a Macerata (24.714), 92 ad Ancona (36.353), 32 a Fermo (12.167), 38 ad Ascoli Piceno (12.941) e otto da fuori regione (5.274). Con 3.777 tamponi testati di cui 2.101 nel percorso nuove diagnosi (1.069 molecolari e 1.032 antigenici) e 1.676 nel percorso guariti il tasso di positività scende dal 13,1% al 10,9%, mentre il tasso di incidenza positivi ogni 100mila abitanti sale da 83,4 a 88,11. Infine per quanto riguarda i casi/contatti in isolamento domiciliare oggi sono 5.078 (3.092 asintomatici e 1.986 sintomatici).

E per l'Europa le Marche sono già rosse

La brutta notizia viene dall'Europa: la mappa Ecdc (Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie) colora oggi di rosso - il livello di rischio più alto - le Marche, insieme a Calabria e Friuli Venezia Giulia. Tutte le altre regioni italiane sono in giallo tranne tre che sono in verde, cioè a rischio basso: si tratta di Sardegna, Molise e Valle d'Aosta.
La classificazione dell'Ecdc si basa sulle notifiche dei casi positivi ogni 100mila abitanti, in abbinamento alla percentuale di test positivi sul totale dei test effettuati, senza prendere in considerazione il tasso di vaccinazione.  

A livello europeo si osserva quasi una spaccatura: tutta la parte a Est dell'Italia è in rosso scuro o rosso. Nel dettaglio Austria, Slovenia, Croazia e Bulgaria sono interamente in rosso scuro, così come Lituania, Estonia e Lettonia. Altri Stati nel blocco centrale e Nord orientale. Restano piccole aree in giallo solo in Svezia e in Norvegia. Dall'altro lato, i Paesi a ovest e a nord ovest rispetto all'Italia hanno predominanza del colore giallo: per esempio la Francia, che ha un'unica piccola area in rosso, il Portogallo (interamente in giallo) e la Spagna che oltre al giallo predominante ha qualche area in verde e in rosso. Spicca l'Irlanda, totalmente in rosso scuro. 

Acquaroli: "Il 50% dei positivi è vaccinato"

"Una settimana fa, il 15% dei positivi era vaccinato, oggi siamo al 50%: questo non significa mettere in discussione il vaccino, che è fondamentale ed è incontrovertibile che abbia avuto un grande successo, ma sono dell'opinione che i dati vadano letti scevri da condizionamenti e appartenenze a teorie specifiche, altrimenti rischiamo di fare analisi non giuste". Lo ha detto il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli.

"L'anno scorso eravamo chiusi e nonostante le chiusure avevamo 6-700 contagi giornalieri", ha poi sottolineato. A proposito dell'efficacia del vaccino (il 79% dei marchigiani ha completato il ciclo, ndr.), il governatore si e' espresso con prudenza: "E' in fase sperimentale e per quanto tempo e in quale maniera protegga lo scopriremo quotidianamente".

Acquaroli ha anche detto di "non sottovalutare nulla" rispetto all'andamento della curva epidemica e "di vedere oggettivamente l'andamento del numero dei positivi e l'impatto di questi sugli ospedali, la crescita delle terapie intensive, la crescita dell'area medica ma tengo anche sotto stretta osservazione la crescita del numero dei positivi vaccinati rispetto a quelli non vaccinati".

"Non voglio mettere in discussione niente - ha detto ancora -, ma leggo i dati e cerco di capire cosa sta succedendo, perché la pandemia è una situazione nuova per tutti e spesso ci ha smentito da un giorno all'altro". Per Acquaroli, dunque, è necessario "gestire in maniera oggettiva e intelligente questa fase, perché tenere sotto controllo la pandemia significa non chiudere di nuovo e garantire la sicurezza della salute pubblica". "Sono questi gli aspetti prioritari - ha concluso il governatore delle Marche - rispetto a visioni che a volte mi sembrano un po' ideologiche". 

Marche; Gimbe, +67,6% positivi in una settimana

Secondo i dati del monitoraggio Gimbe, che si riferiscono alla settimana 3-9 novembre, nelle Marche si registra una performance in peggioramento per i casi attualmente positivi per 100mila abitanti (187) e un aumento dei nuovi casi (67,6%) rispetto alla settimana precedente. "La regione si pone sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica (7%) - osserva il rapporto - mentre sono sopra soglia di saturazione i posti in terapia intensiva (11%) occupati da pazienti Covid-19". In merito a quest'ultimo dato la Regione ha annunciato ieri l'attivazione di altri 24 posti di Terapia intensiva (20 a Torrette, 4 San Benedetto) che salgono così da 214 a 238. Questo l'elenco dei nuovi casi per 100mila abitanti dell'ultima settimana suddivisi per provincia: Fermo 97, Pesaro e Urbino 78, Ascoli Piceno 70, Ancona 61, Macerata 48. 

Zona gialla Marche, quando: di questo passo a dicembre

Gimbe, il punto sulla copertura vaccinale nelle Marche

La popolazione marchigiana che ha completato il ciclo vaccinale è pari 75,2% (media Italia 76,4%) a cui aggiungere un ulteriore 1,7% (media Italia 2,6%) solo con prima dose. Il tasso di copertura vaccinale con dose booster, secondo i dati Gimbe, è del 33,3% (media Italia 39,5%); mentre il tasso di copertura vaccinale con dose aggiuntiva è del 15,7% (media Italia 43,1%). 

Covid, Acquaroli: "Il Green pass non ha funzionato, la vaccinazione sì"

Impennata dei contagi e del tasso di incidenza

Nella giornata di ieri sono stati registrati nelle Marche 301 nuovi casi di 'Covid-19' su 2.305 tamponi processati, con un rapporto del 13,1% (il giorno precedente era stato del 6,3%, con 138 casi su 2.182 tamponi). Il tasso di incidenza cumulativo su 100 mila abitanti oggi è schizzato a 83,40, mentre il giorno prima era a 72,66.  Con questi dati, il totale dei positivi individuati dall'inizio della pandemia è salito a 117.711.  Lo si apprende dal bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale, in attesa degli aggiornamenti di oggi

Altre notizie sul Covid 

Covid Fermo: vaccini e contagi, la mappa. Boom di contagiati in un giorno

Ragazza di Ancona in terapia intensiva Covid, la mamma: "E' in coma e lotta"