MARCELLO IEZZI
Cronaca

A14 Marche, corsie separate e stop ai cantieri nei giorni di Pasqua

Summit al ministero, lavori sospesi dal 6 all’11 aprile

Una delle gallerie interessate dai lavori nel tratto marchigiano dell’A14

Una delle gallerie interessate dai lavori nel tratto marchigiano dell’A14

San Benedetto (Ascoli), 28 febbraio 2023 - Viabilità su una sola corsia per senso di marcia, ma su carreggiate diverse; scambi di carreggiata soltanto nelle ore notturne e stop ai cantieri durante le festività pasquali. Al primo incontro del tavolo tecnico sulla sicurezza nel tratto marchigiano dell’A14 – convocato ieri al ministero delle infrastrutture e dei trasporti –, Aspi (Autostrade per l’Italia) ha presentato una serie di misure per ridurre l’impatto dei cantieri sul traffico e sulla sicurezza, dopo la lunga serie di incidenti nel tratto dell’A14 a cavallo tra Marche e Abruzzo. Per il ministero ha partecipato Felice Morisco, responsabile della struttura organizzativa del dipartimento per la programmazione strategica, poi i rappresentanti di Aspi, Anas (che gestisce A24 e l’A25 in Abruzzo), i governatori di Marche e Abruzzo, Francesco Acquaroli e Marco Marsilio. Aspi, Anas e ministero hanno condiviso una corposa documentazione, che contiene il programma fino a giugno.

Per monitorare gli obiettivi è stato inoltre concordato di effettuare un altro incontro in tempi ristretti ed è stata condivisa anche la necessità che la programmazione dei lavori salvaguardi le esigenze di sicurezza. Intanto emerge che per alleggerire i disagi al traffico e assecondare le richieste di Regioni, Comuni e associazioni di categoria, nell’arco di un anno, in virtù di sospensioni previste nei ponti festivi, nei mesi estivi e per lo smontaggio e la messa in opera dei cantieri, l’attività lavorativa si riduce a circa il 57%. Per le Marche è stato deciso che i cantieri in A14 saranno sospesi in occasione delle festività pasquali, dalla mattina del 6 aprile alla notte dell’11.

Quanto alle misure di sicurezza, è stata confermata la decisione di prevedere, durante il giorno, la viabilità su una sola corsia per direzione di marcia, ma su carreggiate diverse, per evitare che i mezzi possano incrociarsi. Durante la notte, invece, resteranno gli scambi di carreggiata nelle gallerie, per consentire ai tecnici di Aspi di lavorare nel tunnel che resta libero dal traffico. Prima della riapertura dei cantieri, quindi subito dopo Pasqua, Aspi e Anas presenteranno il nuovo piano dei lavori nei cantieri, da sottoporre all’attenzione del mi nistero e delle Regioni Marche e Abruzzo.