CronacaTreno Rock nelle Marche: nuovo ed ecosostenibile. Ecco le fermate

Treno Rock nelle Marche: nuovo ed ecosostenibile. Ecco le fermate

Riciclabile al 97%, sarà in circolazione dal 20 gennaio tra Ancona, Piacenza e Pescara. Si rinnova la flotta regionale: entro il 2025 altri 16 nuovi convogli made in italy in arrivo

Ancona, 19 gennaio 2023 – E dopo le news sui voli, ecco la novità sui treni: da domani, 20 gennaio 2023, sarà in circolazione un nuovo treno Rock tra Ancona e Piacenza e tra Ancona e Pescara. Si tratta di un treno made in Italy ecosostenibile riciclabile fino al 97%, realizzato con materie prime da riciclo, che consuma il 30% in meno di energia, dotato di videocamere a circuito chiuso in ogni carrozza con riprese live, due postazioni per diversamente abili vicino a ogni porta d'accesso e servizio igienico, nove posti bici con prese elettriche incluse per ricaricare. Entro il 2025 altri 16 nuovi treni in arrivo nelle Marche.

Che cos’è il treno Rock

Sono alcune caratteristiche del nuovo convoglio “Rock” di Trenitalia da domani, 20 gennaio, in circolazione sui binari tra Marche, Emilia Romagna e Abruzzo: tra Ancona-Piacenza e Ancona-Pescara. Il “Rock” è a doppio piano, ad alta capacità di trasporto per pendolari, a 5 carrozze, e prestazioni pari a una metropolitana. Può raggiungere i 160 km/h di velocità, trasportare fino a 1.130 persone con oltre 600 sedute. Sui treni nelle Marche, nei limiti dei posti disponibili, è gratuito il trasporto di bici grazie al contratto di servizio Trenitalia-Regione (15 anni; 300 milioni di euro di investimenti. L'offerta prevede circa 700 posti bici ogni giorno su treno che saliranno a 1.100 in primavera quando torneranno i servizio le carrozze dedicate con 64 posti bici ognuna.

Taglio del nastro del nuovo treno Rock nelle Marche

Il nuovo convoglio è stato presentato oggi 19 gennaio 2023 ad Ancona da Sabrina De Filippis, direttore Business Regionale di Trenitalia, e da Goffredo Brandoni, assessore ai Trasporti della Regione Marche. Presenti anche Cinzia Montironi, Dirigente del settore Mobilità e Tpl della Regione Marche e, per Trenitalia, Ermanno Russo, Responsabile Commerciale Direzione Business Regionale, e Fausto Del Rosso, Direttore Regionale Marche. La cerimonia di presentazione si è svolta alle Officine Imc (Impianto di Manutenzione Corrente) di Trenitalia ad Ancona, nel nuovo capannone - inaugurato proprio oggi - dotato delle migliori tecnologie per la manutenzione dei treni diesel di ultima generazione. 

Prosegue così il Piano di rinnovamento dei treni regionali nelle Marche: con la consegna di questo Rock diventano 25 i nuovi convogli regionali - 9 Jazz, 4 Pop, 9 Swing e 3 Rock - già in circolazione sui binari marchigiani. "Il programma di rinnovo complessivo dei treni regionali - ha dichiarato l'Assessore regionale ai Trasporti Goffredo Brandoni - si completerà entro il 2025 con l'arrivo nelle Marche di altri 16 nuovi treni - 8 Rock ed 8 a Media Capacità, così come previsto dal Contratto di Servizio sottoscritto da Regione Marche e Trenitalia - che prevede investimenti per 300 milioni di euro, di cui 206 milioni destinati al rinnovo dei treni regionali.

Proseguono, di pari passo, anche gli investimenti infrastrutturali presso l'impianto manutenzione di Ancona, per tenerlo sempre all'avanguardia per la manutenzione delle flotte circolanti". Un importante ringiovanimento della flotta (circa 9 anni l'età media dei convogli) che sta portando risultati anche in termini di performance (92% la puntualità reale, quella percepita del cliente, e oltre 99% quella di Trenitalia) e di gradimento della clientela (oltre 96 su 100 i viaggiatori soddisfatti). 

"Prosegue l'impegno di Trenitalia per rendere la mobilità collettiva sempre più integrata e sostenibile. L'arrivo di questo nuovo Rock, oltre a contribuire al progressivo rinnovo della flotta nelle Marche, abbassa l'età media nazionale dei treni regionali in circolazione in Italia che saranno, in questo modo, i più giovani e moderni d'Europa" ha dichiarato Sabrina De Filippis, Direttore Business Regionale Trenitalia.