Ventotto Comuni marchigiani andranno al voto il prossimo 3 e 4 ottobre
Ventotto Comuni marchigiani andranno al voto il prossimo 3 e 4 ottobre

Ancona, 27 settembre 2021 - Sono 28 i Comuni della Marche che, il prossimo 3 e 4 ottobre, saranno chiamati a scegliere i loro nuovi sindaci, dunque anche i loro nuovi consigli comunali. In totale saranno 180.056 i cittadini che potranno esprimersi alle urne. E sono due i Comuni che superano i 15mila abitanti e potrebbero dunque finire al ballottaggio, il 17 e 18 ottobre, nel caso in cui nessun candidato dovesse prevalere sugli altri con il 50% delle preferenze: San Benedetto del Tronto in provincia di Ascoli e Castelfidardo nell'Anconetano. 

Risultati elezioni comunali 2021, lo spoglio in diretta a San Benedetto e nelle Marche - Affluenza nelle Marche

 

Il punto Elezioni comunali 2021: quando e dove si vota in Emilia Romagna

Nei Comuni sotto i 15mila abitanti, invece, le elezioni amministrative si svolgono in un unico turno, dove, ad essere eletto, è il candidato capace di ottenere anche un solo voto in più rispetto ai suoi avversari. In sintesi, nelle Marche andranno al voto 28 Comuni su 227(12,3%): di questi, 2 (7,1%) superano i 15mila abitanti, mentre gli altri 26 (92,9%) hanno una popolazione minore o uguale a 15mila abitanti. 

Il focus: Elezioni comunali 2021, tutte le liste. Da Roma a Milano, a Bologna: chi è in corsa 

Dove si vota 

Come detto, nelle Marche, si voterà in 28 Comuni (su 227, quindi il 12,3%). Tra i Municipi più importanti, oltre a San Benedetto e Castelfidardo, ci sono altri due Comuni che richiamano l'attenzione per essere stati il simbolo della distruzione causata dai terremoti del 2016: Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) e Muccia (Macerata). In entrambi i paesi la corsa elettorale sarà a 2. Ad Arquata scenderanno in campo l'attuale sindaco, Michele Franchi con la lista 'Uniti per Arquata' e Piergiorgio De Marco con 'Ricostruiamo Arquata'. A Muccia si ricandida l'uscente Mario Baroni con la lista civica 'La Torre' che competerà con Giuseppe Abruzzo (civica 'Muccia verso il futuro').

Quando si vota 

Gli orari di apertura delle urne sono fissati dalle 7 alle 23, nella giornata di domenica 3 ottobre e dalle 7 alle 15, nella giornata di lunedì 4 ottobre. Il tutto per evitare code e assembramenti ai seggi. 

San Benedetto del Tronto: chi sono i candidati sindaco 

San Benedetto del Tronto si presenterà alle urne con cinque candidati a sindaco. Oltre all'uscente Pasqualino Piunti, sostenuto dal centrodestra unito, si sono candidati anche Aurora Bottiglieri, con il supporto del centrosinistra e in particolare del Pd; Paolo Canducci, appoggiato, tra gli altri,  dal Psi e da Azione; Serafino Angelini del M5s e Antonio Spazzafumo, che gode anche del sostegno di Italia Viva.

Elezioni comunali, urne aperte in 28 comuni. L'affluenza in diretta

Castelfidardo: chi sono i candidati sindaco  

La corsa nella città della fisarmonica è a quattro, tre uomini e una donna, il sindaco uscente Roberto Ascani, "contro" tre per la poltrona da primo cittadino. L'attuale sindaco pentastellato ha confermato la sua volontà di inseguire il secondo mandato. Stavolta, però, non sarà sostenuto dalla lista del Movimento Cinque Stelle, ma da una nuova civica: 'Castelfidardo Futura'. Oltre a lui, scende in campo l'architetto Tommaso Moreschi per Solidarietà popolare (per anni al governo della città prima dei 5 stelle), già consigliere comunale e membro del movimento fin dalla sua fondazione nel 1995. E ancora Marco Tiranti, imprenditore della fisarmonica, espressione di tutta la Sinistra, con il sostegno di quattro liste, Pd-Bene in Comune, Uniti e attivi, Sinistra unita e Azione civica solidale, che è stato il primo a ufficializzare la propria candidatura lo scorso maggio. Infine, c’è la farmacista Gabriella Turchetti, figlia di nonna Peppina simbolo del sisma, con la civica "Fare bene per Castelfidardo", sostenuta da Lega e Fratelli d’Italia. 

Elezioni nella provincia di Ancona: dove si vota 

Nell'area del capoluogo di Regione, Ancona, il comune più grande al voto sarà quello di Castelfidardo (poco meno di 19mila abitanti), seguito da Camerano, Cupramontana e Santa Maria Nuova.

Elezioni nella provincia di Ascoli Piceno: dove si vota  

Nella zona di Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto e i suoi 47mila cittadini costituiranno il corpo elettorale di maggiore rilievo, con Acquasanta Terme, Arquata del Tronto, Force e Montegallo a completare il quadro.

Elezioni nella provincia di Fermo: dove si vota 

Nel Fermano, peseranno i 13mila abitanti di Montegranaro, assieme a quelli di Monte San Pietrangeli, Ortezzano, Petritoli e Rapagnano.

Elezioni nella provincia di Macerata: dove si vota 

Nel maceratese andranno al voto sette comuni: San Severino, Porto Recanati, Morrovalle, Castelraimondo, Esanatoglia, Muccia e Bolognola.

Elezioni nella provincia di Pesaro e Urbino: dove si vota  

Nell'orbita di Pesaro-Urbino, i maggiori comuni ad andare alle urne, saranno quelli di Mondolfo e Colli al Metauro, accanto a quelli di Fermignano, Fossombrone, Gradara, Mercatino Conca, Mondavio e Sassofeltrio.