Neve a Pesaro, Ancona e anche nel Maceratese
Neve a Pesaro, Ancona e anche nel Maceratese

Ancona, 9 gennaio 2022 - Intensa nevicata a partire dal pomeriggio di oggi nelle Marche, con precipitazioni abbondanti iniziate in mattinata sulle vette più alte dell'Appennino, fino a scendere a quota 900-1.000 metri, per poi raggiungere nel pomeriggio anche le zone più pianeggianti. Pesaro e Ancona, soprattutto, hanno potuto così ammirare la neve scendere anche in città.

È probabilmente dovuto all'asfalto reso viscido dalla neve e alla ridotta visibilità uno scontro frontale tra due auto, con il coinvolgimento di una terza vettura in provincia di Ancona, lungo la provinciale Corinaldese nei pressi della Chiesa del Brugnetto. Tre i feriti, che sono stati estratti di mezzi dai vigili del fuoco e dagli operatori del 118 e trasportati al Pronto Soccorso dell'Ospedale di Senigallia.

I vigili del fuoco di Cagli (Pesaro Urbino) hanno soccorso una famiglia in un rifugio di Piobbico, che a causa di un'intensa nevicata non riusciva più a far
ritorno a casa. Una settantina gli interventi per neve effettuati dai vigili dl fuoco nelle Marche: 17 nella provincia di Ancona, 20 in quella di Pesaro Urbino, 15 in quella di Macerata e 20 tra le province di Ascoli Piceno e Fermo.

Gli interventi sono stati eseguiti in maggior parte per recuperare degli autoveicoli che non riuscivano a partire. Nel Pesarese ha nevischiato lungo la costa, mentre sul Monte Nerone il manto nevoso ha raggiunto uno spessore di 30 centimetri.

Disagi alla viabilità anche nel tratto dell'A14 tra Pedaso e Grottammare e Cattolica e Ancona, dove si sono creati rallentamenti e code. In provincia di Ancona, a causa di alcune strade interne impraticabili, i sindaci di Arcevia, Serra San Quirico, Mergo e Rosora a hanno disposto la chiusura delle scuole nella giornata di domani, mentre il sindaco di Loreto ha chiesto ai cittadini di "spostarsi solo se assolutamente necessario". Neve anche nelle frazioni piu' alte.

Già da qualche ora la neve ha ricoperto le aree colpite dai terremoti del 2016: da Camerino a Castelsantangelo sul Nera è un unico manto bianco. Ma la neve è scesa anche a ridosso della fascia costiera. Si è allungata la lista dei comuni del Maceratese, e non solo quelli compresi nell'area dei Sibillini, dove domani non si andrà a scuola per neve. I vigili del fuoco sono poi dovuti intervenire piu' volte per aiutare automobilisti rimasti bloccati in strada con le auto senza catene o gomme termiche. Imbiancata l'intera area del cratere, fino al Piceno e al Fermano, dove al momento non si segnalano particolari criticità. 

A Pesaro, il sindaco Matteo Ricci fa il punto sulla nevicata delle ultime ore e annuncia: "Domani le scuole di ogni ordine e grado saranno regolarmente aperte. Le strade sono tutte percorribili, i mezzi pubblici regolari. Il Centro Operativo Comunale e i mezzi spazzaneve sono al lavoro per ripulire le strade e sono intervenuti più volte nella zona collinare", dove si sono registrate le maggiori criticità: Candelara, Trebbiantico e Ledimar. "Le previsioni della Protezione Civile ritengono che in tarda serata la neve si tramuterà in pioggia e le temperature rimarranno nettamente sopra lo zero. Precauzionalmente l’assessore all’Operatività Enzo Belloni sta comunque predisponendo distribuzione nel sale in particolare nelle strade in pendenza".