Negli ultimi giorni si sono registrate temperature superiori alla medie di 4-5 gradi
Negli ultimi giorni si sono registrate temperature superiori alla medie di 4-5 gradi

Macerata, 25 giugno 2021 - In questi giorni si sta registrando un aumento di 4-5 gradi sopra la media per la terza decade di giugno. "Cinque gradi in più possono costituire un’anomalia – spiega il professor Massimiliano Fazzini, climatologo, nivologo, docente all’università di Ferrara e Camerino –. Ma negli ultimi 5-6 anni, a fine giugno, abbiamo avuto valori simili. Se continua così, pur sperando in una controtendenza, le anomalie diventeranno la normalità". La carenza di acqua si protrae da tempo. Qualora perdurassero le alte temperature, in assenza di precipitazioni, nei mesi estivi in provincia potrebbe scattare l’allarme. Per questo, ad esempio, gli enti gestori delle risorse idriche hanno inviato ai sindaci un "rapporto" in base al quale chiedono loro di emanare ordinanze per contenere il consumo di acqua ed evitare sprechi.

L’hanno già fatto il primo cittadino di Appignano Mariano Calamita e il collega di Morrovalle, nonché presidente Ato 3, Stefano Montemarani. "È importante valutare le disponibilità idriche – prosegue il prof Fazzini – perché i modelli climatici per ora farebbero pensare ad un aggravamento. E si potrebbe andare verso una siccità significativa".
 

Previsioni meteo fine settimana in Emilia Romagna

Professor Fazzini, qual è la situazione attuale?
"Gli ultimi mesi sono stati siccitosi, ma almeno le temperature erano sotto le medie. Ora le precipitazioni sono a zero, in un contesto con 4-5 gradi sopra le medie. Una situazione simile è stata riscontrata negli ultimi anni a fine mese. Ma anche nel 2003, nella zona di Villa Potenza, erano stati registrati 39 gradi. La valle del Potenza in media segna sempre due gradi in più della valle del Chienti; così ad esempio Villa Potenza segna due gradi in più di Sforzacosta e San Severino due gradi in più di Tolentino. Questo, secondo i nostri studi, sarebbe dovuto al fatto che la valle del Potenza è più stretta. Si tratta di un’ipotesi morfologica".
Cosa dobbiamo aspettarci per i prossimi giorni?
"Le temperature attuali sono dovute ad un anticiclone subtropicale misto, ovvero atlantico africano. Ieri ad esempio a Villa Potenza si registravano 36 gradi con un 30 per cento di umidità, per cui in realtà un caldo abbastanza secco. Questo fine settimana dovremmo rimanere nei valori medi: 30 gradi a fondo valle e 27-28 sulla costa. Più o meno nella media appunto. Da lunedì invece c’è la possibilità che la componente africana salga a nord. Quindi se la situazione non dovesse cambiare, potremmo arrivare fino a 38 gradi a fondo valle, sul Potenza".
Sul fronte siccità?
"C’è una forte evaporazione. Da tempo le falde appenniniche sono in sofferenza e quelle superficiali sono in deficit. Non solo. In questo periodo, con la bella stagione, subentra una notevole richiesta d’acqua dalla costa, con il turismo. Le alte temperature dovrebbero perdurare per altre due settimane. Quindi, in base ai modelli, nella prima metà di luglio lo stress idrico si farà sentire. Bisogna valutare fin d’ora le disponibilità idriche a disposizione, in via preventiva".




Le previsioni meteo dei prossimi giorni