Spiagge per bambini: in Emilia Romagna e Marche sono 22 le Bandiere verdi
Spiagge per bambini: in Emilia Romagna e Marche sono 22 le Bandiere verdi

Bologna, 31 maggio 2021 - Ventidue bandiere verdi nelle spiagge tra Emilia-Romagna e Marche, spazi fondamentali dove andare al mare in sicurezza per bambini e famiglie. Sono proprio queste due regioni, rispettivamente Marche 12 ed Emilia-Romagna 10, a vantar la maggior densità di bandiere verdi per chilometro, un riconoscimento che viene assegnato ogni anno dai pediatri. Una vera e propria “riviera dei bambini”, tanto che la stoffa verde sventolerà ogni 13.5 chilometri della riviera.

Nel tratto compreso fra i Lidi Ravennati a nord e Marina di Vasto a sud (Abruzzo), per una lunghezza del litorale di 433 chilometri, pari al 5,5% di tutte le coste italiane, "ci sono 32 comuni – 10 in Abruzzo – con bandiera verde, pari al 22,3% del totale delle località italiane insignite, con la presenza media di una località con la bandiera verde ogni 13.5 km che è in assoluto il valore più basso d'Italia. E infatti la media nazionale è di una ogni 55,3 km”, racconta Italo Farnetani, pediatria ideatore di questo riconoscimento, nel giorno in cui ad Alba Adriatica è stato svelato l'elenco 2021 delle località con il vessillo, ben 143 in Italia. In questo litorale, le caratteristiche e i servizi per i bambini risultano essere così “quattro volte più concentrati rispetto alla media italiana”, prosegue Farnetani.

In Emilia Romagna le bandiere verdi in provincia di Rimini sono cinque: Bellaria - Igea Marina, Cattolica, Misano Adriatico, Riccione e Rimini, 3 in provincia di Forlì-Cesena, Cesenatico, Gatteo - Gatteo Mare e San Mauro Pascoli - San Mauro mare, 2 in provincia di Ravenna, Cervia - Milano Marittima - Pinarella e Ravenna - Lidi Ravvenati.

image

Nelle Marche invece, quattro in provincia di Pesaro e Urbino: Fano - Nord - Sassonia - Torrette / Marotta, Gabicce mare, Mondolfo – Marotta e Pesaro, tre in provincia di Ascoli Piceno, Cupra Marittima, Grottammare e San Benedetto del Tronto, stessi numeri per Ancona, con Sirolo, Senigallia e Numana - Alta - Bassa Marcelli Nord, mentre una in provincia di Fermo (Porto San Giorgio) e Macerata (Porto Recanati).

Anche all'estero sono state piantate 5 bandiere verdi, di cui 3 in Spagna, una in Romania e una in Tanzania. La Sicilia raggiunge il numero di 18 comuni insigniti, raggiungendo in vetta la Calabria che conferma i suoi 18 vessilli. Segue la Sardegna con 16 bandiere verdi, che mantiene il suo secondo posto. E terza resta anche la Puglia con 13 comuni insigniti. Le Marche, a 12, sono così a un passo dal podio.