Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
20 lug 2021
luigi luminati
Cronaca
20 lug 2021

Vaccini Covid Marche, immunizzato con lo Sputnik: è in Rianimazione

L'imprenditore pesarese che lavorava da anni in Russia ha fatto la dose a Mosca, ma adesso è in serie condizioni

20 lug 2021
luigi luminati
Cronaca
epa09346339 A Russian policeman receives a shot of Russia's Sputnik V vaccine against COVID-19 disease at a vaccination center in Gostinny Dvor, a huge exhibition place in Moscow, Russia, 15 July 2021. More than 500,000 Muscovites received the first component of the coronavirus vaccine in a week. Moscow being the epicentre of the new outbreak of the infections by the new Delta variant. Moscow authorities imposed a ban to serve people without QR-codes confirming vaccination against Covid-19 at public waterings, including people recovering from coronavirus Covid-19 disease within six months before the visit, or negative PCR test taken no earlier than 72 hours before the visit. More than 5,000 cases of COVID-19 were detected in Moscow, 32 per cent more than the day before.  EPA/MAXIM SHIPENKOV
Vaccinazioni con lo Sputnik a Mosca
epa09346339 A Russian policeman receives a shot of Russia's Sputnik V vaccine against COVID-19 disease at a vaccination center in Gostinny Dvor, a huge exhibition place in Moscow, Russia, 15 July 2021. More than 500,000 Muscovites received the first component of the coronavirus vaccine in a week. Moscow being the epicentre of the new outbreak of the infections by the new Delta variant. Moscow authorities imposed a ban to serve people without QR-codes confirming vaccination against Covid-19 at public waterings, including people recovering from coronavirus Covid-19 disease within six months before the visit, or negative PCR test taken no earlier than 72 hours before the visit. More than 5,000 cases of COVID-19 were detected in Moscow, 32 per cent more than the day before.  EPA/MAXIM SHIPENKOV
Vaccinazioni con lo Sputnik a Mosca

Ancona 21 luglio 2021 - I nuovi colori della pandemia nascono dai numeri della ospedalizzazione di carattere regionale. Più che i contagi potranno i ricoveri per trasformare in giallo le Marche , ora bianche. Il 5 per cento dei posti di terapia intensiva occupati da una parte e il 10 per cento dei ricoveri nei reparti non intensivi dall’altra sono. Nelle Marche vorrebbe dire che i due casi di ricoveri in terapia intensiva di oggi dovrebbero trasformarsi in 10 casi totali. Oppure i 12 ricoveri in area non intensiva dovrebbero trasformarsi in 132 per raggiungere il 10 per cento significativo per trasformare la colorazione.

Aggiornamento  Marche, incidenza in aumento: rischio zona gialla

Covid nelle Marche: i dati del 21 luglio 2021  -  Covid in Emilia Romagna: il bollettino del 21 luglio 2021

Covid, vaccino Sanofi: l'Ema avvia procedura di valutazione  /   Confronto Regioni-Governo: si decide domani su colori, green pass e stato d'emergenza  /  Vaccino Covid: ecco gli over 60 senza immunizzazione nelle Marche

Il dato di partenza sono 210 posti letto esistenti e dichiarati attualmente in regione nelle terapie intensive, saliti nel recentissimo passato fino a 230-240 posti letto di rianimazione compreso il famoso e discusso Covid hospital di Civitanova . L’area medica è ovviamente più elastica, trattandosi di reparti non intensivi e trasformabili in caso di eccezionale emergenza. A Fermo è deceduta una 92enne fermana da lungo ricoverata. La signora di Fermo risultava vaccinata con una sola dose di Astrazeneca nell’aprile scorso. Figurando così tra i non vaccinati con due dosi. Non risulta tra i vaccinati neanche uno dei due ricoverati in terapia intensiva, che sarebbe l’ imprenditore pesarese che aveva fatto due dosi di vaccino non riconosciuto in Italia come lo Sputnik . L’imprenditore ha ricevuto quel vaccino in Russia , dove lavorava da alcuni anni. L’unico dato che ancora mantiene un interesse a livello di contagi è una incidenza di cento casi su centomila abitanti. Ovvero 1.250 casi di contagio alla settimana , ovvero 200 al giorno. Probabilmente torneremo a parlarne dopo ferragosto .



 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?