Il governatore Francesco Acquaroli
Il governatore Francesco Acquaroli

Ancona, 12 settembre 2021 - Superate le due milioni di dosi nelle Marche, con oltre l’80% dei cittadini che si sono sottoposti almeno alla prima dose. Ad annunciarlo è il presidente Francesco Acquaroli, che ha colto l’occasione per ringraziare medici, infermieri e volontari che stanno lavorando per far crescere la campagna vaccinale. "Questa mattina (ieri, ndr) abbiamo superato le due milioni di dosi totali somministrate, con circa l’80% dei cittadini marchigiani in età vaccinabile che ha deciso di aderire finora – ha scritto il governatore in un post su Facebook –. Un risultato importante reso possibile grazie al grande lavoro che ormai da mesi stanno portando avanti tutti gli operatori sanitari e i tanti volontari nei punti vaccinali e nelle farmacie. Continua anche l’iniziativa dei camper vaccinali su tutto il territorio regionale, il calendario è consultabile sul sito web della Regione". Ma, se le vaccinazioni proseguono a ritmo serrato, anche i contagi hanno ripreso a crescere in maniera costante.

Covid, il bollettino delle Marche - Covid dopo la prima dose di vaccino: cosa fare

Ieri sono stati 124 i nuovi casi di Covid segnalati nelle Marche, di cui 25 nel Maceratese che si piazza subito dietro Pesaro (33 casi) come provincia con il maggior numero di contagi. Sono 19, invece, i positivi nella provincia di Ancona, 18 nel Fermano e 13 nell’Ascolano. Gli altri 16 contagiati arrivano da fuori regione. Nelle ultime ore sono 4.140 i test complessivamente eseguiti, 2.794 nel percorso diagnostico, 1.991 sono i tamponi antigenici rapidi e 1.346 i test eseguiti nel percorso guariti. Il tasso di incidenza su 100mila abitanti scende da 66,47 a 63,40. Ad essere positivo è il 4,4% dei test. Negli ospedali della regione sono 82 le persone ricoverate, una in meno rispetto a venerdì, 39 nei reparti non intensivi, due più rispetto al giorno precedente.

Il focus Colori regioni: Marche in zona bianca

Una persona è ricoverata in terapia intensiva a Macerata, otto, invece, i pazienti seguiti nella semi intensiva, di cui sei a Civitanova e due a Macerata. Nei pronto soccorso della regione sono 11 i pazienti positivi al virus, di cui due sono seguiti a Macerata e uno a Civitanova. Quattro i dimessi, 61 i sanitari in quarantena e 47 gli ospiti positivi presenti nelle strutture territoriali. Ieri non sono stati segnalati decessi legati al Covid.