Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
12 lug 2021

Variante Delta Marche: quanti sono i casi. Si rischia la zona gialla?

Sono avvenuti tra il 28 giugno e l'11 luglio, il peso della mutazione è del 57,4% sul totale dei casi individuati. Ma la regione dovrebbe restare bianca: ecco perché

Aggiornamento Acquaroli; "Le Marche non rischiano la zona gialla"

12 lug 2021
People gather for aperitif time and dinner in Venice, northern Italy, 07 June 2021. Four more Italian regions turned into low-COVID-risk white zones on Monday, meaning most restrictions on commercial activities were lifted there. Abruzzo, Liguria, Umbria and Veneto joined Friuli, Molise and Sardinia on the lowest restrictions list. Meanwhile across Italy, in the yellow zones, an 11pm curfew was pushed back to midnight on Monday. ANSA/ ANDREA MEROLA
Variante Delta in aumento anche nelle Marche
People gather for aperitif time and dinner in Venice, northern Italy, 07 June 2021. Four more Italian regions turned into low-COVID-risk white zones on Monday, meaning most restrictions on commercial activities were lifted there. Abruzzo, Liguria, Umbria and Veneto joined Friuli, Molise and Sardinia on the lowest restrictions list. Meanwhile across Italy, in the yellow zones, an 11pm curfew was pushed back to midnight on Monday. ANSA/ ANDREA MEROLA
Variante Delta in aumento anche nelle Marche

Ancona, 12 luglio 2021 - Sono complessivamente 42 i casi di variante Delta individuati nelle Marche tra il 28 giugno e l'11 luglio: 18 nel corso della settimana a cavallo tra i due mesi e 24 in quella appena trascorsa. Il peso di questa variante è del 57,4% sul totale dei casi individuati.

Aggiornamento Acquaroli: "Le Marche non rischiano la zona gialla"

Approfondisci:

Coronavirus oggi Marche: bollettino covid 12 luglio 2021. Incidenza: +33%

Approfondisci:

Focolaio Malta, i genitori dei ragazzi delle Marche: "Da vacanza studio all’incubo Covid"

Lo si apprende dall'Osservatorio epidemiologico regionale, diretto da Marco Pompili. Pur essendo sotto osservazione stretta, con i dati di oggi e delle settimane passate le Marche non rischiano di scivolare in fascia gialla: il tasso cumulativo è di 15.6 casi su 100.000 (il cut off è 50 per 100.000) e la settimana è stata chiusa con 235 casi positivi individuati, ben al di sotto dei 750 per i quali sono necessarie le prime restrizioni.

Approfondisci:

Vaccini Open day over 60 a Pesaro: al via con la monodose

Ultimi dati: contagi in crescita del 33% nelle Marche

Secondo i dati, aggiornati all'11 luglio 2021, nell'ultima settimana le Marche hanno registrato un incremento dei contagi del 33%. E'stato il Molise a registrare l'incremento maggiore, con il 257%, con Sardegna (+146%) e Veneto (123%); seguono a distanza, con valori superiori al 50%: Lazio (+84%), Liguria (+71%), Emilia Romagna,Toscana e Campania (+56%).

Altre sette regioni (tra cui appunto le Marche) hanno registrato un incremento compreso fra il 20% e il 50%: provincia autonoma di Bolzano (+48%), Lombardia (+43%), Calabria (+40%), Sicilia (+36%), Umbria (+32%), Piemonte (+26%). 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?