L'allerta meteo dell'Arpa Emilia Romagna
L'allerta meteo dell'Arpa Emilia Romagna

Bologna, 16 novembre 2020 - Un inizio di settimana decisamente all’insegna dell’autunno, quello manifestatosi oggi sui cieli dell’intera regione. Come ampiamente preannunciato dalle previsioni meteo, il transito di una rapida e intensa perturbazione di origine atlantica comporterà, tra oggi e le prime ore di domani, precipitazioni (in particolare sul settore centro-orientale e la costa romagnola), raffiche di vento e temperature in generale diminuzione. Per questa ragione, gli esperti di Arpae (Agenzia regionale per la prevenzione, l’energia e l’ambiente), di concerto con la Protezione civile, hanno diramato un’allerta meteo per criticità marino-costiera, valida fino alla mezzanotte di domani, 17 novembre.

L'allerta meteo

"Nella seconda parte della giornata di lunedì 16 - recita il bollettino di Arpae - il transito di una perturbazione in rapido spostamento verso sud-est determinerà una rotazione del vento da nord-nordest". I valori massimi del vento potranno risultare superiori a 74 Km/h, con caratteristiche di raffica lungo le aree di crinale; sul settore costiero, invece, sono previsti valori moderati, con intensità maggiore sul mare. Il moto ondoso è previsto dunque in aumento e, a partire dalla tarda serata, sulle coste romagnole il mare risulterà localmente agitato. I fenomeni sono destinati ad attenuarsi nel corso della mattinata di martedì 17 novembre.

L’allerta per vento è di color ‘arancione’ (livello di criticità moderato) sui bacini romagnoli – ossia sulle aree di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, su quelli emiliani orientali – corrispondenti alle province di Bologna e Ravenna e, infine, su quelli emiliani centrali – in corrispondenza delle province di Modena, Reggio Emilia e Parma. Resterà, invece, ‘gialla’ (livello di criticità ordinario) sulle aree montuose occidentali, comprese nei territori di Piacenza e Parma. Allerta gialla per lo stato del mare, infine, sulla costa romagnola, tra Rimini, Forlì-Cesena e Ravenna.

Le previsioni meteo per i prossimi giorni

Cosa ci attende nei prossimi giorni? Torneremo ad assaporare la lunga estate di San Martino o dovremo rassegnarci a tirare fuori dall’armadio sciarpe e cappotti? Da mercoledì 18 – dicono i meteorologi – assisteremo a un ritorno dell’alta pressione, ma attenzione: non durerà a lungo. Da venerdì 20 è infatti previsto un drastico peggioramento delle condizioni meteo, capace di farci piombare in un contesto decisamente invernale. Nel prossimo weekend le piogge dovrebbero lasciare il posto alla stabilità atmosferica, ma sarà freddo: i valori minimi potrebbero, in qualche caso, rasentare lo zero e non è esclusa una spolverata di neve sulle vette.

Il meteo