Meteo, domani rischio neve anche in pianura (Foto d'archivio Afp)
Meteo, domani rischio neve anche in pianura (Foto d'archivio Afp)

Bologna, 25 marzo 2020 - Non accenna a mollare la presa, la perturbazione fredda che staziona sulla nostra regione già da qualche giorno: dopo i fiocchi di neve che, questa mattina, hanno imbiancato la regione (qui Forlì, qui Cesena, qui Modena), le previsioni meteo annunciano nuove precipitazioni almeno fino alla giornata di venerdì. Per questo motivo, gli esperti di Arpae (Agenzia regionale per la protezione ambientale), di concerto con la Protezione civile, hanno diramato un’allerta meteo di colore “giallo” (criticità ordinaria) per vento forte, neve e mareggiate. L’allerta resterà valida dalla mezzanotte di oggi alla stessa ora di domani, 26 marzo.

«Per la giornata di giovedì 26», recita infatti il bollettino di Arpae, «si prevedono generali condizioni di tempo perturbato, con precipitazioni che interesseranno tutto il territorio». Precipitazioni che saranno di carattere nevoso - superiori alla soglia di allertamento - su tutta la fascia appenninica: qui, potranno cadere tra 20 e 40 centimetri di neve sui crinali; mentre ci si attesterà ai 10-20 centimetri lungo la fascia pedemontana.

Episodi di pioggia mista a neve saranno tuttavia probabili anche in pianura. I fenomeni riguarderanno, in particolare, i centri urbani dislocati lungo la via Emilia: qui, secondo gli esperti di Arpae, si potranno verificare locali episodi nevosi, che porteranno ad accumuli di pochi centimetri. L’allerta si estenderà dai bacini romagnoli (province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini) alle pianure emiliane (province di Bologna, Modena, Reggio Emilia, Parma e Piacenza). Le precipitazioni nevose saranno più diffuse nella prima parte della giornata di giovedì: a partire dal pomeriggio, la neve sarà limitata soltanto entro la fascia montuosa e di alta collina.

I venti soffieranno costantemente da nord-est su tutto il territorio, raggiungendo valori superiori alla soglia di attenzione in Appennino (intorno ai 60 - 70 chilometri orari, con possibili raffiche di intensità superiore). Nel dettaglio, l’allerta “gialla” per vento forte interesserà l’Appennino romagnolo (province di Forlì-Cesena e Rimini), la fascia costiera romagnola (province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini), la costa ferrarese e la fascia montana centro-orientale (ovvero le province di Modena, Reggio Emilia, Parma e Piacenza).

Il mare sarà mosso sottocosta e localmente agitato al largo, con altezza dell'onda che potrà toccare i 4 metri: ciò potrebbe comportare dei fenomeni di criticità costiera. Conseguentemente, l’allerta “gialla” per mareggiate e criticità costiera riguarderà la costa ferrarese e quella romagnola.

Quando finirà? Le previsioni di Arpae indicano, finalmente, un’attenuazione della nuvolosità e delle piogge nel corso della serata di venerdì 27 marzo. Nel weekend si prevedono sole e temperature in rialzo anche fino a 20 gradi, ma durerà poco: tra lunedì 30 e martedì 31 una nuova perturbazione, in arrivo da Nord, è attesa sul territorio.

Meteo Emilia Romagna, le previsioni 

Meteo, le previsioni delle prossime ore: video

L'allerta meteo in Emilia Romagna