La spiaggia scomparsa (Pesaro, Fotoprint)
La spiaggia scomparsa (Pesaro, Fotoprint)

Ancona, 14 novembre 2019 - Il maltempo ora fa paura. Dopo il forte vento di scirocco e le mareggiate che hanno spazzato gran parte della costa marchigiana nelle giornate di martedì e mercoledì, si prepara un fine settimana di brutto tempo, con forti piogge. Tanto che la Protezione Civile ha emesso un'allerta meteo gialla (media entità) per temporali valida per tutta la giornata di domani, 15 novembre, in tutta la regione. Allerta gialla anche per criticità idrogeologica nella provincia di Pesaro e Urbino.

Intanto, la Regione chiede lo stato di emergenza. Nuvole in rapido aumento con deboli precipitazioni sparse e peggioramenti già nel corso della giornata odierna su Marche e Toscana. Temperature minime stazionarie. Venti al momento moderati.

LEGGI ANCHE Marina Montemarciano, danni ingenti - Porto Sant'Elpidio: "Chalet devastati, mai visto un mare così" - Porto Recanati: "Sommersi dalla sabbia: nessuno ci aiuta" - A Fano i danni più pesanti

Meteo Marche, le previsioni

Ma se per oggi la situazione generale è prevista in lieve miglioramento, soprattutto in serata, con solo qualche nuvolosità residua, questo non si può dire altrettanto per i giorni seguenti. Venerdì 15 e soprattutto sabato 16 novembre, quando sono attese precipitazioni particolarmente intense.

 

false

Le previsioni della settimana

Chiesto lo stato d'emergenza

La giunta regionale Marche ha avviato la procedura di richiesta dello stato di emergenza per i danni causati dal maltempo e dalle forti mareggiate che si sono abbattute su vari tratti e centri del litorale marchiano nei giorni scorsi. Lo ha annunciato in Consiglio regionale l'assessore alla Protezione civile, Angelo Sciapichetti.
L'ordine del giorno della seduta è stato integrato con la proposta di mozione, a firma del consigliere Piergiorgio Fabbri (M5s), sulla riduzione in mare dei rifiuti trasportati dai corsi d'acqua. L'atto verrà esaminato in coda ai lavori di giornata.