Assaggio di primavera a partire da domani su gran parte della regione
Assaggio di primavera a partire da domani su gran parte della regione

Bologna, 17 febbraio 2021 - Ampie schiarite, nuvole innocue e temperature in netto rialzo: è un vero e proprio assaggio di primavera, quello cui assisteremo - a partire da oggi - dopo il grande freddo e le nevicate abbondanti dell’ultimo fine settimana. Le previsioni meteo annunciano, infatti, un notevole aumento barico sia in quota che al suolo, con conseguente accumulo di umidità nei bassi strati dell’atmosfera e un ritorno delle nebbie in Valpadana. L’aspetto più significativo, tuttavia, sarà il clima decisamente mite, con temperature massime che potranno superare i 15 gradi e minime attorno ai 5 gradi.

Le previsioni meteo dei prossimi giorni 

 

 

Se si eccettua qualche residua pioviggine solo sui rilievi nella giornata odierna, gli esperti meteo di Arpae (Agenzia regionale per la prevenzione, l’energia e l’ambiente) prevedono, da domani, l’instaurarsi di condizioni decisamente stabili. Foschie e banchi di nebbia, presenti in particolare sulle pianure a ridosso del Po, saranno destinati a diradarsi nel corso della mattinata. Le temperature, oggi comprese tra 4 e 12 gradi, dovrebbero portarsi ovunque tra 5 e 15 gradi.

Un piacevole tepore, dunque, ma quanto durerà? Le previsioni a lungo termine affermano che la massa d’aria relativamente calda graviterà su tutta l’Europa centro-orientale – pertanto, anche sul nostro Paese – almeno fino a fine febbraio. Ma l’inizio del mese di marzo potrebbe riservare una sorpresa sgradita a chi aspetta con ansia la bella stagione: il possibile ritorno di correnti fredde da Nordest, infatti, dovrebbe riportare il livello delle precipitazioni nella media del periodo, così come le temperature. Non resta che sperare in qualche repentina sterzata dei modelli matematici, per ora piuttosto contrastanti. Sarà il definitivo colpo di coda dell’inverno? In attesa di scoprirlo, meglio non archiviare definitivamente cappotti e ombrelli e provare a godersi, oltre al caldo, le maggiori ore pomeridiane di luce e il cielo sereno.