Modena, 12 giugno 2018 – Il Modena aggiunge altri due petali alla propria rosa. Questo pomeriggio il direttore sportivo Doriano Tosi ha ingaggiato l’attaccante Pierluigi Baldazzi e il difensore Luca Cacioli. I due vanno ad aggiungersi ad Armando Perna, Stefano Berni e all’attaccante Carlo Ferrario.

Pierluigi Baldazzi

Baldazzi è nato a Castel San Pietro Terme nel 1985, ha fatto il suo esordio nei professionisti con la maglia dell’Imolese dove è stato per tutto il settore giovanile. Nella sua carriera ha indossato le maglie di: Santarcangelo, Castel San Pietro, Castellarano, Fano, Rimini e San Marino. Mentre era sul Titano ha avuto come compagni di squadra Sensi (Sassuolo), Diawara (Napoli) e Lapadula (Genoa). Nella passata stagione ha vinto il campionato alla Vis Pesaro. Baldazzi calcia con entrambi i piedi e gioca da esterno a sinistra.

Il direttore sportivo ha rinforzato anche la difesa andando sul sicuro. Luca Cacioli è una vecchia conoscenza di mister Apolloni, i due hanno vinto il campionato insieme a Parma un paio di stagioni fa. Anche Cacioli come Baldazzi arriva dalla Vis Pesaro dove è arrivata la promozione in serie C. Il neo difensore gialloblù ha compiuto 36 anni lo scorso 27 marzo. E’ destro di piede. Tantissima esperienza in serie C e D con le maglie di: Montevarchi, San Sepolcro, Ffano, Bellaria Igea Marina, Perugia, Ancona, Rimini, Parna, Matelica, Anconitana e Vis Pesaro nell’ultimo torneo.

Apolloni lo ha già allenato e sa cosa può dargli un calciatore con questa esperienza e curriculum. Sale così a cinque il numero di calciatori già messi a disposizione del tecnico, ne serviranno altri 21 per avere una rosa ampia e con tante soluzioni da poter sfruttare durante tutto il campionato. Nell’organico dovranno esserci anche elementi nati nel 1998, 1999 e 2000.

Nei prossimi giorni Tosi potrebbe allungare ulteriormente l’organico con altri annunci. Per il diesse sono giorni caldissimi. Il telefono squilla di continuo fra procuratori che offrono giocatori ed esperti di mercato. Il Modena è una destinazione ambita pure se riparte dagli inferi della serie D. Nell’arco sono pronte ad essere inserite altre frecce. I calciatori si ritroveranno il 25 luglio per lavorare allo Zelocchi un paio di giorni prima del ritiro a Fanano. Antonio Montefusco