Modena, 29 agosto 2018 – La ciliegina sulla torta della campagna acquisti è l’ingaggio di Marco Sansovini, ex attaccante del Pescara. Un calciatore che non ha bisogno di presentazioni o quasi. La sua carriera da girovago l’ha portato ad indossare le maglie di: maglie di Fermana, Teramo, Cremonese, Pescara, Virtus Entella, Novara, Spezia, Grosseto, Manfredonia, Pro Sesto, Tivoli, Torres ed Esperia Viareggio. Complessivamente sono 156 gol in 541 presenze.

Un extra terrestre per la serie D. Una freccia in più nell’arco di Gigi Apolloni, nell’ultimo periodo il neo gialloblù si è allenato come calciatore fuori rosa con il Pescara: “Mi rende orgoglioso poter indossare questa maglia – spiega l’attaccante - nell’anno della rinascita, ringrazio la società che mi ha contattato, sono pronto per indossare il gialloblù. La trattativa? Se ne parlava da un paio di giorni con il procuratore, quando mi è stata prospettata questa possibilità ho accettato senza esitazioni”.

A Modena l’ex attaccante del Pescara ritroverà il suo ex compagno Dierna: “Ho giocato diverso tempo con Emilio, altri calciatori li conosco di nome, mentre ho avuto come avversari per tanti anni in serie B sia Gozzi che Perna. Ora sono miei compagni e sono soddisfatto di questo”.

La serie D è una novità per Sansovini: “Non l’ho mai fatta, questa è una categoria da affrontare con la giusta mentalità, ci vuole aggressività e fame. Chiamarsi Modena non significa vincere le partite automaticamente”.

Ieri nella festa fatta ai Giardini Ducali, l’esperto attaccante ha assaggiato l’ambiente partecipando alla serata: “E’ stata una festa bellissima, c’erano tanti tifosi carichi e molto colorati. Avere una tifoseria come questa è uno stimolo in più per tutti noi, una spinta per raggiungere l’obiettivo della società. Giocheremo in uno stadio molto bello, l’ambiente l’ho sempre trovato caldo”.
Il Modena in attacco può contare su una cospicua batteria di punte: “Ci sono tante da giocare, questo è un campionato dove ci sarà bisogno di tutti quanti. La concorrenza fa solo bene, crea stimoli per tutti, fornisce alternative che servono durante il torneo. Mi sono allenato già ieri con la squadra, un po’ alla volta dovrò conoscere lo spogliatoio mettendomi a disposizione di Apolloni”.