Il gol del Modena (foto Calavita)
Il gol del Modena (foto Calavita)

Modena, 17 ottobre 2020 - La peggior giornata che il Modena potesse vivere. Gira tutto storto alla formazione di Mignani in quel di Macerata, ma davvero tutto. In un batter d'occhio il Modena perde la partita e ben 4 giocatori tra espulsioni ed infortuni.

Approccio pressoché perfetto dei canarini che al 3' vanno già vicinissimi al vantaggio: cross di Bearzotti che pesca in area Castiglia, ma l'ex Padova calcia alto un rigore in movimento. È solo un antipasto di quello che accadrà due minuti più tardi. Corner di Tulissi sul quale Scappini sfiora di quel tanto che basta sul primo palo per battere Cardinali e portare avanti il Modena a Macerata. Per l'attaccante è la terza rete in campionato.

Le due squadre giocano a viso aperto, tanto che i padroni di casa trovano immediatamente il pari ancora su corner. La difesa gialloblù perde completamente la marcatura di Balestrero che insacca tutto solo in area e trova l'1-1.

Al 20' l'episodio che cambia il match. A palla lontana, Pergreffi e Moretti si beccano viso a viso, il difensore del Modena si lascia scappare un buffetto che non passa inosservato al guardalinee: espulsione al centrale canarino e giallo all'attaccante del Matelica. Mignani, sorprendentemente, sacrifica Scappini e lancia nella mischia Zaro. La giornata horror dei gialli non vede la luce: al 27' si fa male Tulissi, costretto al cambio con Costantino.

A questo punto, il Modena non si fa più vivo dalle parti di Cardinali, il Matelica non esagera ma entra in area una sola volta e punisce la squadra di Mignani. Al 42', Moretti difende bene e in scarico serve l'accorrente Volpicelli che calcia di destro e insacca favorito da una deviazione di Zaro. Il Matelica è avanti.

La risposta canarina è tutta nella spettacolare rovesciata di Spagnoli che sfiora la traversa, al 44'. Ad avvio ripresa è ancora l'attaccante numero 11 ad arrivare alla conclusione, questa volta con un colpo di testa di qualche metro oltre la traversa.

Ma la giornata è di quelle da dimenticare. Al 60' anche Costantino alza bandiera bianca a causa di un infortunio muscolare e Mignani opta per l'inserimento di Monachello e Sodinha. Pressing forsennato dei canarini che gettano il cuore oltre l'ostacolo. Al 73' incredibile intervento di Cardinali su un tiro ravvicinato di Mignanelli, il Modena va vicino al pari.

Ci prova anche Monachello poco più tardi, il suo sinistro è alle stelle. All'80' il Matelica costruisce l'unico contropiede del suo secondo tempo, sciupato da Franchi in area di rigore. Come se non bastasse, dopo una prestazione sottotono, anche Mignanelli si fa espellere per un fallo bruttissimo, da dietro, su Peroni all'88' e mette la ciliegina sulla torta ad una giornata nerissima per lui e per il Modena.

Il tabellino

Matelica - Modena 2-1

Reti: 5' Scappini, 11' Balestrero, 42' Volpicelli

Matelica (4-3-3): Cardinali; Fracassini, Cason, De Santis, Di Renzo; Pizzutelli (56' Barbarossa), Bordo, Balestrero (74' Franchi); Volpicelli (74' Peroni), Moretti, Leonetti (64' Rossetti). A disp.: Martorel, Puddi, Santamarianova, Baraboglia, Magri, Masini, Ruani, Maurizii. All.: Colavitto

Modena (4-3-1-2): Gagno; Bearzotti, Milesi, Pergreffi, Mignanelli; Muroni (46' Davì), Gerli, Castiglia (63' Sodinha); Tulissi (27' Costantino(e dal 63' Monachello)); Scappini (21' Zaro), Spagnoli. A disp.: Narciso, Chiossi, Ingegneri, Laurenti, Varutti, Abiuso, Prezioso.

Arbitro: Kumara di Verona. Assistenti: Arena di Roma 1 e Boggiani di Monza
Ammoniti: Pizzutelli, Moretti, Davì
Espulsi: 20' Pergreffi, 89' Mignanelli
Angoli: 4 a 2
Recupero: 3' pt, 5' st