Modena Virtus Verona, l'esultanza dopo il pareggio dei gialli (FotoFiocchi)
Modena Virtus Verona, l'esultanza dopo il pareggio dei gialli (FotoFiocchi)

Modena, 10 agosto 2019 - Pari e patta, con brivido. Inizia con un emozionante 2-2 la stagione ufficiale del Modena con la Virtus Verona nel primo turno del girone a tre di Coppa Italia.

Confermato il 3-4-3 annunciato alla vigilia, con Zaro al posto dell'infortunato Perna, Boscolo e Pezzella in cabina di regia e il tridente d'attacco formato da Bearzotto, Ferrario e Spagnoli. Non parte sotto una buona stella l'avventura del nuovo Modena. Nemmeno il tempo di partire e la Vecomp fa capire che non sarà un pomeriggio semplice: al 2' è Odogwu a punire i gialloblù, sorpresi sugli sviluppi di un corner e dall'uscita maldestra di Pacini. La squadra di Zironelli è costretta a spingere forte sull'acceleratore alla ricerca del pari e va vicino alla rete prima con Ferrario, poi con un tiro alto di Bearzotti. Vietato alzare la palla, i canarini costruiscono ogni azione manovrando palla a terra.

Ma l'occasione più ghiotta per il raddoppio ce l'ha ancora la Vecomp con il solito Odogwu. Il suo rigore in movimento è ben parato da Pacini, il portere salva il risultato. Ferrario al 33' devia una punizione di Pezzella e sfiora il palo alla destra di Giacome. Dieci minuti più ci prova anche Stefanelli, di testa, su corner: palla di poco a lato. Il motivo della partita non cambia nella ripresa. Il Modena fa la partita, la Virtus si difende con ordine. Al 58' Zironelli lancia anche Davì, Tulissi e De Grazia per Ferrario, Bearzotti e Pezzella, provando a dare freschezza ai suoi. Al 60' Danti sfiora il palo su punizione. I canarini non riescono a sfondare il muro eretto dalla Vecomp, accusano anche un filo di stanchezza. Ne approfittano i veronesi, abili a trovare il raddoppio al 72' con il neo entrato Magrassi. L'attaccante, dimenticato dalla difesa canarina, incorna perfettamente un cross proveniente dalla destra e insacca Pacini.

Raddoppio che suona come una sveglia per il Modena e 3 minuti più tardi è De Grazia ad accorciare le distanze ribadendo in rete da pochi passi una precisa sponda di Rossetti. All'80' capita sui piedi di Zaro la palla del possibile pari, ma il difensore si fa anticipare a pochi centimentri dalla porta. È l'antipasto di quello che succederà qualche minuto più tardi. De Grazia recupera una palla sulle trequarti, la offre a Tulissi che in diagonale trova il gol del pari. A un minuto dal 45' Pacini salva il risultato, parando ancora una volta di piede un tiro a botta sicura di Danieli. Termina in parità la prima uscita dei gialloblù, risultato che condanna la squadra di Zironelli a tornare in campo mercoledì 14 sul campo dell'Arzignano.

 

Modena Virtus Verona, il tabellino

Modena – Virtus Verona 2-2

Reti: 2' Odogwu, 72' Magrassi, 75' De Grazia, 85' Tulissi

Modena (3-4-3): Pacini; Politti, Zaro, Stefanelli (80' Cargnelutti); Mattioli, Boscolo Papo, Pezzella (58' Davì), Varutti; Bearzotti (58' De Grazia), Ferrario (58' Tulissi), Spagnoli (67' Rossetti). A disp.: Narciso, Ingegneri, Messori, Spaviero. All.: Zironelli

Virtus Verona (4-3-3): Giacomel; Lavagnoli (80' Pinton), Rossi, Sirignano, Danieli, Vannucci; Cazzola (65' Curto), Danieli, Onescu (84' Gasperi); Odogwu, Manarini (65' Casarotto), Danti (65' Magrassi). A disp.: Chiesa, Pellacani, Fermo, Bridi, Sibi, Lupoli, Manfrin. All.: Fresco

Arbitro: Luca Angelucci di Foligno. Assistenti: Nicolò Moroni di Treviglio e Giorgio Ravera di Lodi

Ammoniti: Davì, Rossetti (M)