Poli, autore del pari del Carpi (Lapresse)
Poli, autore del pari del Carpi (Lapresse)

Carpi, 2 febbraio 2019 - La prima delle famose 11 finali (così le ha definite Fabrizio Castori) termina con un nulla di fatto. Il Carpi non riesce a sfondare e non va oltre l'1-1 in casa con l'Ascoli. Un risultato che non smuove una classifica sempre più tenebrosa che vede i biancorossi stabili in penultima posizione.

Primo tempo avarissimo di emozioni. Le due squadre quasi si dimenticano di attaccare e consegnano agli almanacchi 45 minuti da dimenticare, per qualità e intensità, vicine allo zero. Sono appena due le conclusioni da ricordare, una per parte.

La prima è di marca bianconera e porta la firma di Addae al 14': un siluro che sfiora il palo alla sinistra di Piscitelli. La seconda è di Mustacchio che, appena dieci minuti più tardi calcia dal limite impegnando un attento Milinkovic-Savic.

Poi, come un fulmine a ciel sereno, il vantaggio marchigiano. Palla filtrante di Beretta per Ngombo il quale ci mette lo zampino prima che finisca sul fondo e insacca Piscitelli: è 0-1 per l'Ascoli nell'incredulità dello stadio Cabassi.

CARPI ASCOLI_37352334_173139

Tutt'altro copione nella ripresa. Pronti via e il Carpi trova subito il pari con capitan Fabrizio Poli, abile a sfiorare col destro e insaccare un cross tagliato di Jelenic. I ritmi si alzano e le squadra si allungano. Due minuti più tardi Addae ha l'occasione più ghiotta di tutta la partita, coronando un perfetto contropiede ma sparando alto a due passi da Piscitelli.

Il Carpi ci prova, con cuore e convinzione ma è l'Ascoli ad avere le chance per andare a rete. Al 67' ne capita un'altra sui piedi di Beretta, Piscitelli salva il risultato. Castori getta nella mischia Vano e Concas per uno spento Marsura e Mustacchio. Al 79' il direttore di gara annulla, ingiustamente, una rete ad Arrighini per fuorigioco inesistente di Concas, autore dell'assist. I biancorossi, anche in questo caso, hanno tutti i motivi per recriminare un arbitraggio quanto meno dubbio.

L'ultimo brivido lo regalano Ciciretti all'85', ma la sua punizione sibila il palo alla destra di Piscitelli e Arrighini che sfiora il vantaggio in pienissimo recupero con un rigore in movimento. All'88' l'arbitro estrae il cartellino rosso a Ganz per una presunta gomitata ai danni di Rolando.

 

Tabellino

Carpi-Ascoli 1-1

Reti: 43' Ngombo, 48' Poli

CARPI (4-4-1-1): Piscitelli; Sabbione, Kresic, Poli, Rolando; Mustacchio (69' Concas), Coulibaly, Pasciuti (82' Di Noia), Jelenic; Marsura (58' Vano); Arrighini. A disp.: Sambo, Marcjanik, Pezzi, Buongiorno, Vitale, Piscitella, Saric, Crociata, Wilmots. All.: Castori

ASCOLI (4-3-1-2): Milinkovic-Savic; Laverone, Quaranta (46' Cavion), Brosco, D'Elia; Addae, Troiano, Frattesi; Ninkovic (59' Ciciretti); Ngombo (75' Ganz), Beretta. A disp.: Bacci, Scevola, Rubin, Baldini, Iniguez, Rosseti, Chaija, Coly, Andreoni. All.: Vivarini

Ammoniti: Ngombo, Addae, Pasciuti, Sabbione, Laverone. Espulsioni: Ganz.