Carpi-Venezia (Foto Fiocchi)
Carpi-Venezia (Foto Fiocchi)

Carpi (Modena), 2 aprile 2018 - Il Venezia difende l’ottavo posto dall’assalto del Carpi portando a casa uno 0-0 prezioso dal Cabassi. Poche emozioni, portieri inoperosi e Carpi che ha fatto qualcosina di piu’ rispetto alla squadra di Inzaghi.

Il primo tempo è totalmente bloccato, le due squadre non si concedono spazi e alla fine per il primo in porta bisogna attendere addirittura il 43’, quando Jelenic da 35 metri su punizione calcia centrale. Prima ci avevano provato senza grande convinzione Mbaye e Garofalo da fuori, mentre le conclusioni di Litteri (esterno della rete) e Pasciuti (palla larga) non avevano creato problemi ai due portieri.

Nella ripresa i cambi non spostano gli equilibri, ma e’ il Carpi ad essere piu’ pericoloso. Ci prova Brosco di testa, poi due volte Garritano (prima murato e poi tiro debole) ma lo 0-0 non cambia.

CARPI (3-5-1-1): Colombi; Poli, Brosco, Ligi; Calapai (37’st Bittante), Jelenic (19’st Concas), Mbaye, Garritano, Pachonik; Pasciuti (24’st Verna); Melchiorri. A disp. Serraiocco, Capela, Sabbione, Giorico, Malcore, Di Chiara, Palumbo, Saric, Saber. All. Calabro.

VENEZIA (3-5-2): Vicario; Cernuto, Modolo, Domizzi; Frey, Falzerano, Stulac, Fabiano (11’st Pinato), Garofalo; Litteri (1’st Zigoni), Geijo (37’st Marsura). A disp. Audero, Gori, Bruscagin, Bentivoglio, Soligo, Firenze, Suciu, Zampano. All. Inzaghi.

Arbitro: Saia di Palermo

Note: pomeriggio di sole, terreno in buone condizioni, spettatori paganti 1456, incasso di 12838,10 euro; abbonati 750, quota di 8119,80 euro. Ammoniti Mbaye, Pasciuti, Frey, Cernuto. Angoli 1-4. Recupero 1’pt e 4’st