Vince il Carpi

Carpi, 19 marzo 2018 - E’ la Melchiorri Night, il Carpi vince e convince contro la Pro Vercelli per 2-0 con una doppietta del numero 11 biancorosso. E’ una partita per pochi intimi quella del Cabassi tra Carpi e Pro Vercelli, valevole per il posticipo del lunedì sera della trentunesima giornata del campionato di Serie B. Antonio Calabro deve fare a meno di Jerry Mbakogu, attacco quindi affidato a Melchiorri con Sabbione a supporto. Solo panchina per Malcore che sembrava destinato a partire titolare. I piemontesi,invece, si schierano con un 3-5-2, presente tra le fila ospiti l’ex Modena Simone Gozzi. La prima emozione la regala Alessio Sabbione che prova la botta dalla distanza ma la sfera finisce sul fondo,deviata, calcio d’angolo (FOTO).

Ci prova anche Pasciuti da molto lontano, il suo tentativo arriva telefonato tra le braccia di Pigliacelli. La squadra emiliana parte bene con un buon fraseggio, arriva più volte al tiro dalla distanza ma non riesce mai a dare la zampata finale. Luca Garritano regala un brivido al pubblico presente allo stadio quando scaglia un tiro a botta sicura ma l’estremo difensore della compagine allenata da Grassadonia manda la sfera in angolo. Più Carpi che Pro Vercelli tanto è vero che i biancorossi vanno ancora vicino al gol del vantaggio con Luca Verna ma l’estremo difensore della formazione del Piemonte compie un miracolo che mantiene il risultato in parità. Federico Melchiorri compie una prodezza, l’attaccante in girata colpisce la sfera ma la sfera viene ancora deviata da una prodezza del numero uno ex Pescara e Trapani. Il gol del Carpi è nell’aria ed infatti la compagine che gioca in casa passa in vantaggio, in maniera più che meritata, con Federico Melchiorri. L’ex giocatore di Cagliari e Pescara segna dopo essere stato innescato con un bel passaggio filtrante. Il primo ammonito della contesa è Berra della Pro Vercelli che si vede sventolare in faccia il cartellino giallo per simulazione. Dopo un minuto di recupero, il signor Fourneau manda tutti a prendere un tè caldo,il primo tempo finisce con il Carpi in vantaggio per uno a zero. Da segnalare la presenza sugli spalti di Fabrizio Castori,mitico allenatore che portò il Carpi nell’Olimpo del calcio, e Alberto Bollini,ex mister della Salernitana.

La seconda frazione di gioco inizia senza cambi sul terreno di gioco. La Pro va vicino al pareggio con Castiglia che calcia altissimo da pochi passi dalla porta difesa da Colombi. Il primo avvicendamento della sfida è di casa vercellese, fuori Kanoutè e dentro l’ex Parma e Siena Reginaldo. La squadra allenata da Antonio Calabro va vicina al raddoppio con Capela. Il difensore portoghese salta più in alto di tutti,sugli sviluppi di un corner, la palla lambisce il palo ed esce. Subito dopo arriva il gol del due a zero sempre con Melchiorri. L’ariete emiliano ruba palla ad un difensore ospite ed infila alla spalle dell’incolpevole Pigliacelli la marcatura del due a zero e la sua doppietta personale. Il primo cambio operato da Antonio Calabro viene effettuato a dieci primi dalla fine quando Concas entra al posto di Luca Verna. Dopo quattro minuti di recupero, finisce la partita, il Carpi batte la Pro Vercelli per 2-0. Il gruppo biancorosso ha dominato il primo tempo mentre ad inizio ripresa ha sofferto poi Melchiorri è salito in cattedra così i biancorossi hanno portato a casa questi tre punti fondamentali. Poli e soci salgono a 44 punti in classifica mentre gli uomini di Grassadonia rimangono a 29 in graduatoria. Questa vittoria è ancora più gustosa per il Carpi perché non vinceva due gare consecutive,senza Mbakogu, da tre anni correva l’anno 2015 ed il mese di marzo.

Il tabellino

CARPI (3-5-1-1) Colombi; Poli, Capela, Ligi; Pachonik, Verna (38’st Concas), Pasciuti, Garritano (41’st Bittante), Di Chiara; Sabbione; Melchiorri. A disp. Brunelli, Giorico, Malcore, Palumbo, Bittante, Saric, Brosco, Calapai, Jelenic, Nzola, Saber. All. Sig. Calabro.

PRO VERCELLI (3-5-2) Pigliacelli; Gozzi, Bergamelli, Konate (21’st Gatto); Berra, Germano (30’st Germano), Paghera, Castiglia, Mammarella; Raicevic, Kanoute (17’st Reginaldo).A disp. Gilardi, Marcone, Altobelli, Rovini, Ivan, Da Silva, Pugliese, Jidayi. All. Sig. Grassadonia. Arbitro: Fourneau di Roma Assistenti: Muto - Villa Ammoniti: Berra, Espulsi: Gol: Melchiorri (33’pt e 30’st C).